Subscribe via RSS

Risotto light con yogurt greco, lime e uva bianca

Avete mai pensato di realizzare un gustosissimo risotto senza aggiunta di grassi?
Sembra quasi impossibile anche solo pensarci…insomma ignoriamo il soffritto…passiamo pure sopra alla mantecatura con il burro…certamente vi viene da chiedervi..ma che sapore ha?
Tutte noi ormai sappiamo che la riuscita perfetta di un risotto si ottiene tostando il riso a inizio cottura, lo si scalda..lo si predispone ad accogliere il brodo, agente principale di cottura.
Ok, puntiamo tutto sul brodo, uniamo solo olio extravergine d’oliva a crudo e mantechiamo con lo yogurt greco…(burrata per i più golosi?) poco importa..la leggerezza di questo risotto vi sorprenderà…
Prima cosa da fare, un buon brodo vegetale, quindi partendo da acqua fredda, fate insaporire il tutto con sedano, carota, cipolla, qualche chiodo di garofano, pepe in grani, pomodoro..etc..
Affettate finemente 1/2 cipolla rossa, e in un tegame fatela scaldare insieme al riso (in porzioni che preferite) per circa 4-5 minuti.
Vi sorprenderà come la cipolla non si bruci ma si vada letteralmente ad essicare. Iniziate a unire il brodo caldo e tutto inizierà a idratarsi come per magia.
Proseguite la cottura come da manuale aggiungendo brodo sino a quando il riso ne chiederà.
Fuori dal fuoco, mantecate con burrata, o yogurt greco e fate amalgamare bene il tutto.
Completate con una grattugiata di scorza di lime non trattato (o ben lavato)della cipolla rossa cruda affettata molto sottilmente, qualche chicco d’uva bianca aperto a metà e un giro d’olio extravergine d’oliva.
Servite subito.

Bread and butter pudding al cioccolato

Solitamente nella nostra vita le cose che ci rendono davvero felici non sono i grandi eventi, i regali preziosi o i gesti plateali… sono le piccole cose, attimi, momenti, pensieri e piccoli doni che qualcuno o che la vita ti regala inaspettatamente.

Il bello della nostra luna di miele è stato non solo il viaggio, i luoghi stupendi che abbiamo visitato e le esperienze che abbiamo fatto…la parte più emozionante è stato il pensiero del ritorno, la nuova vita da organizzare, una nuova casa, una nuova stagione … insomma un nuovo inizio.
Purtroppo il ritorno a casa non è stato rilassante: ci aspettavano cattive notizie, difficoltà; questa è la vita, quella vera.

Pensavo di tornare e mettermi subito al lavoro sul blog invece proprio come la vita che è piena di imprevisti, il mio tempo ora lo devo dedicare a chi ha davvero bisogno di me, per non pentirmene in futuro di aver sprecato il tempo.

Non volevo lasciarvi però a bocca vuota così ho pensato di prepararvi la colazione con le brioche ai cioccolato avanzate, e preparare in bread and butter pudding al cioccolato e marmellata di nocciole una delle colazioni/merende/spuntino  classico della cucina inglese. Avevo visto la versione con i croissant tanti anni fa durante una puntata di Nigella e poco prima del matrimonio ne avevo un po’ al cioccolato che avanzavano così ho pensato di preparalo…ovviamente a mio gusto!

{ Ingredienti per due porzioni }

2 croissant (io al cioccolato) • 20 gr di burro • 40 gr di zucchero di canna • 180 ml di latte • 1 uovo  • marmellata di lamponi

Tagliare le brioche a fettine (meglio usare brioche rafferme perchè sono più facili da tagliare)

Sistemare le fettine in una teglia sola oppure in due piccole cocotte, intervallando ogni fettina con mezzo cucchiaino di marmellata di lamponi e un piccolo pezzo di burro.

In una ciotola sbattere con la frusta l’uovo con lo zucchero e quando il composto è bello spumoso aggiungere il latte.

Con l’aiuto di una piccola caraffa versare con attenzione il composto sopra le fettine di brioche nella teglia facendo attenzione di riempire gli spazi tra una fetta e l’altra.

Infornare a 180°C per 20 minuti nel caso delle cocottine, 25/30 per la teglia grande.

 

 

come al solito c’era il mio assistente 🙂

Rigatoni croccanti

 Un primo piatto di pasta coi fiocchi: rigatoni serviti con pomodori caramellati e  croccanti friselle sbriciolate.

Preparazione:
tagliare a cubetti i pomodori ramati.
In una padella soffriggere l’aglio con un filo d’olio.
Aggiungere i pomodori e insaporire con sale e timo.
In una teglia con carta da forno adagiare sopra i pomodorini tagliati a metà.
Salare e cospargere di zucchero aggiungendo un filo d’olio.
Infornare a 250° fino a farli caramellare.
Cuocere la pasta e condirla con il sugo.
Passare l’aglio nelle friselle e sbriciolarle nella pasta.
Servire la pasta con i pomodori caramellati insaporendo il tutto con pepe, timo e un filo d’olio.