Categoria: Ricette Dolci e Torte

Piccola ciambella ai profumi d’autunno

125 g di farina
125 g di burro morbido
2 uova
4 clementine
2 melograni (il succo di)
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
40 g di noci
cannella q.b
2 cucchiai di zucchero a velo
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Sbucciate le clementine e dividetele a spicchi che andrete ulteriormente a tagliare. 
Mescolate i tocchetti con 50 g di zucchero presi dal totale, una spolverata di cannella, e versate tutto in una padella. 
Aggiungete un cucchiaio di acqua e lasciate cuocere il tempo necessario a far sì  che lo zucchero si sciolga e che la frutta si ammorbidisca ma senza che si sfaldi troppo. 
Spegnete per ora la fiamma, e dividete i pezzi di clementine (lasciando il sughino nella padella) sul fondo di 5 stampini per tortine (precedentemente imburrati e infarinati. 
Fate tirare su fiamma vivace lo sciroppo rimasto nella padella sino a che non avrà assunto l’aspetto di uno sciroppo, quindi colatelo sul fondo, sopra i pezzetti di frutta.
Con delle fruste elettriche lavorate il burro con lo zucchero sino a ottenere una crema chiara e liscia. Aggiungete le uova, una alla volta, poi l’estratto di vaniglia, quindi la farina e tre cucchiai di succo di melograno e le noci appena tritate grossolanamente. 
Tenete da parte il resto del succo. 
Dividete l’impasto negli stampi, riempiendoli sino a 3/4 circa. 
Infornare a 180° per 25/30 minuti.
Nel mentre, versare ciò che resta del succo di melograno in una padella, aggiungete i due cucchiai di zucchero a velo, e lasciate cuocere per qualche minuto sino a che il succo di melograno non cominci ad assumere una consistenza sciropposa. 
Una volta che le tortine saranno cotte, sfornatele e lasciatele raffreddare per 10 minuti, quindi sformatele su una gratella e irrorare ogni tortino con lo sciroppo colante. 
Lasciate intiepidire appena e servite.

Tarte di cipollotti novelli

Adoro questo stampo, l’ho cercato tanto, e per altrettanto tempo ho sempre avuto la sfortuna di non riuscire a trovarlo. Perché bisogna dirlo, che classe l’ortaggio adagiato sulla tarte in tutta la sua integrità! Per una volta non viene dissezionato, mantiene la sua forma originale, decora in superficie rendendo il prodotto rustico ma estremamente chic ed elegante allo stesso tempo.
Si lo so, sto parlando di semplici cipollotti ma..che ci posso fare se mi entusiasmo alla vista di piccole cose?
Insomma finalmente l’ho trovato..e già penso a come potrebbe venire con i porri, o le carote, la catalogna, il rabarbaro..
Se ancora non conoscete questo sito Mein Cupcake dovreste assolutamente farci un salto perché vi riuscirà semplice e divertente cercare quel che più vi occorre per la vostra cucina, come lo stampo che ho utilizzato per realizzare questa tarte.
Tantissime categorie per tutti i gusti, dalla decorazioni per torte, al mondo della “bakery” agli accessori, insomma fateci un salto, sono sicura che vi piacerà.
Per la tarte ai cipollotti novelli
Per la pasta brisée:
Preparazione 20 minuti;
Riposo 1 ora e 1/2;
Cottura 30 min. ;
200 g di farina debole
1 pizzico di sale
90 g di burro ben freddo tagliato a cubi
1 uovo intero (medio)
200 ml di acqua ben fredda
Mescolate farina e sale quindi unite il burro.
Fate sabbiare delicatamente la pasta aiutandovi con i polpastrelli sino ad ottenere un “sablage” omogeneo senza scaldare troppo il burro.
Unite l’uovo appena sbattuto e l’acqua fredda cercando di lavorare il composto brevemente, non troppo a lungo.
Realizzato l’impasto stendetelo fra due strati di carta da forno e fate riposare in frigorifero per un’ora e mezza.
Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto e stendetelo con l’aiuto di un mattarello su di una spianatoia infarinata.
Adagiate l’impasto sulla teglia, definitelo bene eliminando i bordi in eccesso.
A parte in una padella grande fate indorare nel burro i cipollotti (4/5 dipende dalle loro dimensioni) ben lavati.
Salateli e pepateli appena.
In un’altro contenitore preparate l’appareil à quiche con;
200 ml di latte fresco
65 ml di panna fresca liquida
3 uova medie 
sale e pepe 
Mescolate le uova insieme a latte e panna, salate e pepate e sbattete energicamente con una frusta a mano. 
Colate questo composto sui cipollotti e fate cuocere in forno preriscaldato a 170°C per circa 30 minuti, o comunque, sino a quando la superficie non sarà diventata ben dorata e l’appareil risulterà sodo e ben cotto.

Cake au pesto et Beaufort

..ormai lo sapete bene..coniugare i sapori con prodotti tipici di diverse parti del mondo mi entusiasma sempre tantissimo..niente di più semplice, un pesto fresco di basilico (rigorosamente con l’aglio, tremendamente chic e genôise) e un formaggio francese il Beaufort ” il principe dei Gruyères” peccaminosamente squisito.
Volete la ricetta ? 😉

Ingredienti e dosi per 6 persone
1 spicchio d’aglio
1 mazzetto di basilico tipo genovese
40 g di pinoli
110 g di olio extravergine d’oliva
20 g di parmigiano grattugiato
150 g di Beaufort ® D.o.p.
180 g di farina
1 cucchiaino di lievito in polvere per preparati salati
3 uova intere
sale e pepe q.b
Preriscaldate il forno a 180°C e rivestite il vostro stampo da plum cake (20×12) con un cavaliere di carta da forno.
Tagliate il formaggio in dadini e mettete da parte.
Sbucciate l’aglio e tritatelo finemente, lavate il basilico e asciugatelo.
Frullate con un frullatore ad immersione 30 g di pinoli, l’aglio, l’olio d’oliva e il parmigiano grattugiato, aggiungete quindi il basilico e frullate sino a che il pesto non diventerà ben omogeneo.
Setacciate la farina con il lievito e incorporatela poco a poco al pesto di basilico.
Incorporate le uova che avrete precedentemente sbattuto salato e pepato.
Unite infine i pezzetti di beaufort.
Versate il composto ottenuto nella teglia e cospargete la superficie con i pinoli rimasti.
Infornate per 20 minuti, quindi portate la temperatura a 160°C e ultimate la cottura per altri 30 minuti.

Proudly powered by WordPress