Categoria: Ricette Varie di Cucina

Irish Soda Bread (versione americana)

Lo scorso anno in questo periodo ero di ritorno dal mio lungo viaggio negli Stati Uniti, e come ogni viaggio che si rispetti, mi sono portata dietro qualche ricordo culinario che una volta tornata a casa ho cercato di far rivivere nella mia cucina.

Durante il mio tour ho avuto la possibilità di visitare un bellissimo supermercato nel New Jersey al confine con la città di Philadelphia, non da sola, ma con un “local” che mi ha fatto da cicerone su usi e costumi dell’alimentazione nel nord degli USA.

In quelle settimane era tutto un quadrifoglio e un colore verde ovunque e ho trovato nel corner del pane lo stand dei venditori di Irish Soda Bread, il pane Irlandese che viene spalmato con il burro, venduto in America in occasione della festa di San Patrizio.

Quella zona degli Stati Uniti ha subito la grandissima influenza migratoria di Italiani e Irlandesi e ancora oggi questa festività è molto sentita.

Come souvenir mi sono portata a casa una pagnotta di Irish Soda Bread nella versione americana con l’uvetta, una meravigliosa idea alternativa per la colazione, ma anche il pane perfetto da servire insieme ai formaggi (per esempio con un buon cheddar affumicato nel legno di melo)

Per questa ricetta troverete i cup, come la ricetta originale, voi potete usare una bella tazza da tè, un cup corrisponde a 250 ml di liquido.
Continue reading

… RISOTTO AL RADICCHIO CON SALSICCIA E GOCCE DI ACETO BALSAMICO …

INGREDIENTI
400 g di RISO 
1 CESTO di RADICCHIO
2 SALSICCE FRESCHE
1 CIPOLLA
30 g di OLIO EVO
20 g di BURRO
BRODO di CARNE caldo
100 g di PARMIGIANO grattugiato
ACETO BALSAMICO q.b.
SALE  e PEPE q.b.



Scusate la mia assenza in questi giorni …
ho avuto dei giorni pieni , tra un piccolo viaggetto per sorpresa alla mia nipote che a breve si sposa ….
ma in più mio figlio ammalato da una settimana e che non ne usciamo via 🙁 
tra ospedale e dottori non ne viene via … spero che si rimette presto il mio cucciolo…
andiamo con la ricetta , un risotto che non avevo mai fatto perchè credevo che il sapore amaro del radicchio rendesse amaro il riso e quindi mai fatto ….
poi invece mio marito qualche mese fa e andato a cena fuori e ha gustato il risotto al radicchio e gli e piaciuto moltissimo tanto e vero che mi ha detto devi provarlo a fare …
allora l ho fatto aggiungendo qualche ingrediente in più vale a dire la salsiccia , e il risultato e stato davvero gustoso…
iniziamo:
in una pentola mettere l’olio e il burro e la cipolla tritata facendola appassire senza farla colorire a fuoco normale , sbriciolare la salsiccia e aggiungerla nella pentola cuocere per 5 minuti mescolando tenendo il coperchio chiuso…
nel frattempo togliere le foglie esterne dal cesto di radicchio , tagliare ora tutto il radicchio a pezzetti , metterlo nella pentola della salsiccia  non preoccupatevi se si riempe la pentola poi nel cuocere appassirà e diventerà poco ….


quando il radicchio e appassito unire il riso mescolate e fate tostare 1 minuto , aggiungete un mestolo di brodo caldo mescolate e fate evaporare , unite altro brodo e portare a cottura per 13-15 minuti circa , a metà cottura aggiustate di sale e pepe e portate a cottura ultimata , quando il riso e pronto e ben asciutto togliere dal fuoco unendo una noce di burro e il parmigiano mescolate bene il tutto per amalgamare il risotto e fate riposare per qualche minuto in pentola con coperchio chiuso , portare in tavola e servire con gocce di aceto balsamico ….
con questa ricetta vi auguro un buon fine settimana …


                                          … AUGURI A TUTTI I PAPA’

… PROVARE PER GUSTARE …
… LIA …
https://mapleleafclinical.com/

Nonostante i 30 cm di neve fuori qui c’è aria di primavera, un sole meraviglioso, ma soprattutto la Pasqua che incombe!

Ghiotto Galfrè mi ha lanciato la sfida: preparare una ricetta primaverile con il suo “TuttoFunghi” una deliziosa salsa a base solo di funghi (ovviamente). Essendo un prodotto molto versatile è facile usarlo in cucina, perchè si presta a tantissimi piatti.

Ho pensato allora al mio piatto di pasqua, dove le paste al forno non mancano davvero mai, e ho pensato a qualcosa di un po’ diverso, come a delle girandole con gli spinaci, la ricotta, il tuttofunghi e un po’ di bacon croccante tritato sottile sottile.

Siete pronti a portare la primavera in cucina?

{Ingredienti per una teglia da 6 persone}

1 uovo • 100 gr di farina (oppure 3/4 fogli di pasta fresca) • 1 barattolo di Ghiotto Galfrè Tuttofunghi • 200 gr di ricotta fresca • 2 fette sottili di bacon • 50 gr di grana padano grattugiato • 300 gr di spinaci • 50 gr di farina • 50 gr di burro • 250 ml di latte • noce moscata

Per prima cosa sbollentate gli spinaci precedentemente lavati, in acqua bollente leggermente salata per 5 minuti, poi scolateli e strizzateli con cura.

Preparare la pasta fresca in fogli, oppure usate quella già pronta, l’importate è che la usiate quando è ancora fresca e flessibile.

Tritate finemente con un coltello il bacon e fatelo cuocere in una padella antiaderente fino a quando non sarà bello colorito e croccante.

Unitelo poi in una ciotola con la ricotta, il tuttofunghi e due cucchiai di grana grattugiato.

Una pentolino intanto preparate la besciamella, mettendo prima a sciogliere il burro, aggiungendo poi la farina.

Aggiungete il latte e mescolate con cuao fino ad ottenere la consistenza liquida.

Salate e insaporite con una grattata di noce moscata

Per le girandole: prendete la pasta e spalmate sopra con l’aiuto di un cucchiaio la farcia di tuttofunghi, bacon e ricotta, livellate poi adagiate un po’ di spinaci. Arrotolate e tagliate fettine da un cm circa di spessore.

A questo punto prepariamo la nostra teglia, mettendo qualche cucchiai di besciamella sul fondo e adagiate le girandole di pasta.

A questo punto con l’aiuto di un cucchiaio mettete la besciamella tra una striscia e l’altra delle girandole in modo da cuocere la pasta in forno, questa operazione è necessaria per cuocere al meglio la sfoglia di pasta. Spolverate con il rimanente formaggio.

Infornate a 200°C per 30 minuti, fino  quando la punta della pasta non comincerà a colorirsi.

Sfornate e mangiate subito.

Proudly powered by WordPress