Categoria: Ricette Varie di Cucina

Cheese cake ai marron glacé

L’esperienza non ha alcun valore etico….

E’ semplicemente il nome che gli uomini danno ai propri errori…
Oscar Wilde (1854-1900)

Qualche amica penserà:” Ma cosa viene in mente a Mammazan di preparare una cheese cake ai marron glacé  luglio inoltrato?”
La spiegazione è semplice…
I marron glacé scadevano alla fine di luglio e non avevo assolutamente intenzione di farli finire in pattumiera…
Ogni tanto faccio dei controlli in dispensa e purtroppo mi capita di dover eliminare qualche ingrediente anche parzialmente usato perché al limite della scadenza o già scaduto…….
Credo che qualche volta capiti anche alle mie amiche..
Quindi mi sono rimboccate, metaforicamente, le maniche, perché ormai fa caldo e mi sono messa all’opera…
Ho congelato il dolce, come ho scritto a fine post perché so già per esperienza che, al momento opportuno, dopo uno scongela mento in frigo il dolce è perfetto e fa la sua degna figura!!!

Tempo di preparazione: circa 50′
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

180 gr di biscotti secchi
80 gr di burro

Per la farcia

250 gr di ricotta
 200 gr di formaggio spalmabile tipo Philadelphia
1 bustina di vanillina
2 uova
100 gr di zucchero
170 gr di marron glacé + 3 per la decorazione della cheese cake
3 cucchiai di crema di marroni

I una capace scodella lavorare con le fruste elettriche la ricotta, il formaggio spalmabile, lo zucchero e la vanillina…

Ecco qui i marron glacé ..un vero peccato non usarli al meglio…almeno spero!

Spezzettarli a mano e mescolarli alla crema appena preparata…

Amalgamare con cura la crema di marroni….

Fino ad ottenere un composto omogeneo..

Allego qui di seguito le istruzione per preparare la scatola di biscotto che ho pubblicato parecchie volte…
Porre nel boccale del mixer i biscotti spezzettati e frullarli qualche secondo…

Versare il burro fuso e frullare ancora fino ad ottenere un composto granuloso….

Disporlo con cura sulla base e sulle pareti di uno stampo a cerniera ( diametro base cm 18) foderato precedentemente con carta da forno su base e lati….
Porre in frigo per 30’…

Nel frattempo si è preparato la farcia che va versata dentro la scatola di biscotto che nel frattempo si è ben solidificata…

Infornare in forno preriscaldato, ventilato con il termostato impostato sui 180° per circa 50′..
A metà cottura rigirare il dolce e coprilo con un foglio di carta d’alluminio…
Passato questo tempo tastare il dolce che deve essere ancora leggermente morbido al centro…
Spegnere il forno e lasciare lo stampo fino a raffreddamento…

Come appare dalla foto la cheese cake non si è abbassata…

Quando è perfettamente fredda levare la carta da forno dai lati e far scivolare il dolce su un piatto da portata o su un tondo da pasticceria se lo si vuole congelare come ho fatto io…..

Avere un dolce pronto, previo scongelamento, mi tornerà utile quando non avrò tempo per prepararne uno!!
A tutti buon week end!!!

Pollo Tandoori

L’amore che economizza …

Non è mai vero amore..
Honoré De Balzac (1779-1850)

Mia figlia, in uno dei suoi  pellegrinaggi all’Ipercoop  specie dopo aver visionato le condizioni del suo frigo, ha notato nello scaffale delle spezie la bella confezione della Cannamela per preparare il Tandoori Masala e, guarda caso ha pensato a me e me me ha fatto dono…
Diciamo la verità: preparare questi piatti con le indicazioni recate sul retro è veramente facile e il risultato è assicurato….
Avevo già preparato, sempre con queste spezie, il Cus Cous con la carne con successo e quindi ho deciso di   preparare questo piatto con un altro tipo di polveri e sempre seguendo i consigli riportati sulla  confezione…
Riprendo in mano questo post stamattina….
E’ successo di nuovo e la cosa è molto seccante.
Google ha colpito ancora!!!
Io l’ho visto pubblicato ieri sera e l’ho consigliato non  solo su Google + ma anche su Facebook e poi, dopo un ulteriore controllo mi sono accorta che il post è monco e, a parte le poche righe iniziali, non v’è altro….
Passo subito alla spiegazione della ricetta perché non ho tempo per ulteriori spigolature e devo fare altro…
Tempo di preparazione: circa 15′, più la marinatura nella salsa che richiede 24 ore e la cottura ..altri 30′
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI per 4 persone
800 gr sovracosce di pollo oppure di fusi
600 gr di yogurt intero
2 cucchiai di olio
2 cucchiai di succo di limone
1  1/2 cucchiaini da caffè di sale fine
2 cucchiai di spezie per Tandoori Masala Cannamela

Ecco la carne di pollo sa me usata…si possono usare anche i fusi approfittando di qualche offerta…

Praticare nella polpa due lunghi e profondi tagli longitudinali….

E questa è la bella confezione di spezie che ho usato…
Per fortuna che mia figlia me l’ha procurata all’Ipercoop 
Nel supermercato che mi è più comodo, il Carrefour,   ci sono numerose ampolline di Cannamela ma questa spezie particolari proprio sono assenti!


In una capace terrina mescolare tutti gli ingredienti elencati ….

In modo da ottenere una salsa omogenea….

Posizionare le sovracosce e rigirarle un paio di volte in modo che siano ben avvolte dalla salsa, quindi sigillare la terrina con pellicola trasparente e porre in frigo per 24 ore..


Se è possibile rigirare la carne un paio di volte….

Passate le 24 ore, o anche solo una notte, trasferire il tutto in una teglia che vada in forno e possa essere portata in tavola in modo da servire le porzioni direttamente da essa,  e infornare in forno preriscaldato, ventilato a 190° per circa 25’….

Per rendere questo piatto più completo e soprattutto unico ho consigliato a mia figlia di preparare del riso pilaf ma, per ragioni di tempo, ha optato per il cous cous che richiede 5’/7′ di preparazione…
Ha dimenticato di salarlo ma questo è stato un bene infatti ha equilibrato la sapidità e il piccantezza  della portata..
A tutte le amiche auguro un buon inizio  di settimana!!!

Cous cous alle verdure sott’olio e Parmigiano Reggiano

L’immigrazione è un tema che tocca tutti noi..
L’uomo è un essere in movimento….

E questo è il motivo per cui le società sorgono e s’incrociano…
Juliette Binoche ( 1964)

Per variare il nostro menù ecco il cous cous entrato a far parte della nostra cucina tradizionale …
Facile da preparare in pochi minuti si ottiene una base cui unire tutti gli ingredienti che la nostra fantasia suggerisce….
Per questa ricetta mi sono avvalsa di verdure sott’olio ma le varianti sono infinite a seconda dell’estro del momento  di ognuna di noi…

Tempo di preparazione: circa 20′
Costo: medio
Difficoltà:*
INGREDIENTI  per 3 persone

1 bicchiere di cous cous 
1 bicchiere d’acqua
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di olio extravergine

Per il “condimento”
il succo di mezzo limone 
3-4 cucchiai di olio extravergine
40- 50 gr per ognuna delle verdure sottoindicate:
carciofi sott’olio, melanzane sott’olio, misto funghi sott’olio, pomodori secchi sett’olio, peperori in agrodolce
50-70 gr di Parmigiano Reggiano di  media stagionatura
50 gr di Parmigiano Reggiano stagionato 30 mesi per la decorazione del piatto

Ho seguito le indicazioni riportate sulla confezione e cioè: 1 bicchiere di cous cous ed 1 di acqua di acqua..
In un tegame portare a bollore l’acqua leggermente salata ….
Fuori dal fuoco aggiungere l’ilio e versare il cous cous , mescolare per bene e sgranare con una forchetta.
 Coprire con un coperchio e attendere 5′..
Il cous cous è pronto….


In un piatto disporre le verdure sott’olio scolate dal loro olio..
Tagliarle a pezzetti più o meno grandi…

Unire una dadolata di Parmigiano Reggiano di media stagionatura e mescolare con cura il tutto….
Spremete e filtrare il succo di mezzo limone e mescolarlo con poco olio…
Versare nella scodella e mescolare con cura…

Guarnire il piatto con un pomodoro secco sott’olio e con petali di Parmigiano Reggiano stagionato 30…
Coprire la scodella con un film di pellicola trasparente e porre in frigo fino al momento del’uso..
Forse mi ripeto un poco con la guarnizione del piatto ma non mi è vento in mente altro…
IL Parmigiano Reggiano conferisce un tocco particolare in più a questo piatto unico… 


Storia del cous cous
Il cuscus o cùscusu (in francese : couscous; in arabo magrebino:كسكس; in berbero: seksu) è un alimento tipico del NordAfrica e della Sicilia occidentale, costituito da agglomerati ovvero granelli di semola cotti a vapore (del diametro di un millimetro prima della cottura).
Questo piatto è l’alimento tradizionale di tutto il Nordafrica, al punto che lo si potrebbe definire “piatto nazionale” dei Berberi. In gran parte di Tunisia, Algeria,Marocco e Libia è conosciuto semplicemente col nome in arabo: طعام, taʿām, “cibo”. Oltre che nel Maghreb, esso è molto diffuso anche nell’Africa Occidentale, in Francia (secondo piatto preferito dai francesi), in Belgio e anche nel Vicino Oriente (in particolare, in Israele presso gli Ebrei di origine magrebina). In Giordania,Libano e Palestina viene chiamato maftūl (ritorto).

Proudly powered by WordPress