Tag: Biscotti

Biscotti al Muesli

Se volete cucinare dei dolcetti semplici e sfiziosi per la merenda dei bambini ecco una ricetta di Benedetta Parodi perfetta per questo scopo: i biscotti al muesli di cioccolato, davvero croccanti e prelibati!

Puntata I Menu di Benedetta: 10 gennaio 2012 (Menu Ricomincia la Scuola)
Tempo preparazione e cottura:  ca.

Ingredienti Biscotti al Muesli:

  • 2 uova 
  • 180 gr di zucchero di canna
  • 160 gr di burro 
  • 2 cucchiai di miele 
  • 300 gr di muesli al cioccolato
  • 300 gr di farina
  • 1 bustina di vanillina
  • 1\2 bustina di lievito per dolci
  • zucchero a velo qb

Procedimento ricetta Biscotti al Muesli di Benedetta Parodi

  1. Mescolare le uova con lo zucchero di canna
  2. Aggiungere burro fuso, miele, muesli al cioccolato, farina, vanillina e lievito e impastare bene.
  3. Formare delle palline di impasto con un cucchiaio e schiaccarle un po disponendole ben separate su una placca con carta forno.
  4. Cuocere in forno a 180 gradi per 15 minuti e completare con zucchero a velo.

Biscotti alla cannella…potevano mancare??

Potrebbe diventare una piacevole abitudine…lo so, conoscete già la ricetta..ma magari ad alcuni di voi è sfuggita! 
Ad ogni modo, sono anni ormai che li faccio e come si dice sempre “ricetta che vince non si cambia, no?” ok, non è proprio così, ma è Natale dai su, concedetemela!
Piacciono tanto questi biscottini, sia nel sapore che nell’aspetto, e poi, sono una tradizione di famiglia, nonostante quest’anno si trovi ad affrontare uno dei più tristi “Natali” di tutta una vita.
Ma è anche per lui che li ho fatti, perchè gli piacevano da matti, e per voi, che siete sempre più numerosi e affettuosi..grazie di cuore, perchè sarà anche grazie a voi che forse, un giorno, il mio sogno metterà le ali…
Auguri cari di buon Natale a tutti voi….
Biscotti alla Cannella
Ingredienti e dosi per 60 biscotti
1kg di farina tipo “00”
400 g di zucchero semolato
6 uova (4 tuorli+2 interi) (conservate i 4 albumi per la glassa)
3 etti e mezzo di strutto
2 bustine di lievito
cannella in polvere (quanto basta per renderli di un bel colore ambrato)
Per la ghiaccia reale
100 g di albumi ben puliti 
600 g di zucchero a velo
1 cucchiaio di suco di limone
coloranti alimentari vari

Rigorosamente con le vostre manine, su di un piano da lavoro formate una fontana al centro del quale disporrete lo zucchero, le uova, lo strutto a temperatura ambiente, il lievito e la cannella e incominciate ad impastare dapprima pizzicando tutti gli ingredienti con i polpastrelli , per poi procedere amalgamando il tutto come si fa per fare la pasta fresca.
Quando l’impasto sarà pronto (non ha necessità di riposare) stendetelo con l’aiuto di un mattarello sino allo spessore di mezzo centimetro e cominciate quindi a dare le forme ai vostri biscotti.
Infornate per 20 minuti a 180°C.

Preparate  la glassa montando l’albume, con i 600 g di zucchero a velo (da aggiungere poco alla volta) e un cucchiaio di succo di limone e montate con le fruste elettriche sino ad ottenere una glassa corposa.
Decorate a piacere aggiungendo alla glassa se preferite, del colorante alimentare.

https://proessaysme.com/creative-writing-y2/

https://dermaclinics.net/generic-soft-viagra/, la farina biologica. Ogni preparazione diventa così leggera e facilmente digeribile! Non avevo mai provato a fare i grissini..e non me ne vogliano i torinesi se non sono sottili come dovrebbero..ma sono sicuramente chilometrici, e assolutamente croccanti.
Per chi si fosse perso il primo post dedicato alla farina biologica Arifa può recarsi qui.
Vi riporto ad ogni modo, le principali informazioni relative alla farina Arifa.

Può essere utilizzata per tutte le tue ricette e soprattutto..mai più gonfiore dopo aver mangiato, pane, pizza, pasta e dolci.
Possiede un gusto morbido e una leggerezza senza paragoni e ti permette di preparare tutto: pane, pizza, focacce, crackers, grissini, dolci, pasta.
Inoltre economica, costa infatti molto meno delle altre farine biologiche.
Per chi lamenta gonfiore dovuto al glutine contenuto nelle normali farine, Arifa è la soluzione !
Arifa è una miscela bilanciata di farine biologiche :
Farina di Grano Tenero
Semola di Grano Duro
Farina di Farro
Farina di Mais
La somma delle loro caratteristiche ne determina l’altissimo livello di qualità, l’alto contenuto di minerali, il basso contenuto di carboidrati e l’eccellente lavorabilità in ogni impiego. Pane, Pasta fresca, Dolci e Focacce non saranno mai stati così buoni e così digeribili.
Visitate il sito per maggiori informazioni su…arifa.it
Questa la mia ricetta dei grissini torinesi con Arifa
500 g di farina biologica Arifa
260 g di acqua
6 g di lievito di birra fresco
5 g di malto d’orzo liquido
15 g di sale fino
olio extravergine d’oliva
semola rimacinata di grano duro (per spolverare)
Portate l’acqua ad una temperatura di 18-19°C. Scioglietevi il lievito di birra e aggiungete il malto. Fate sciogliere e mescolate bene.
Nella planetaria versate la farina e a media velocità cominciate ad impastare unendo a filo l’acqua con il lievito e il malto.
Fate lavorare a velocità media sino a quando si sarà formata una palla d’impasto ben soda.
Unite a questo punto il sale e lasciate lavorare altri 3-4 minuti.
Prendete a questo punto l’impasto dalla planetaria e lavoratelo con le mani sino a lisciarlo, ottenendo una “palla”.
Abbassate l’impasto con il palmo delle mani sino a raggiungere l’altezza di 2-3 cm.
Spennellatelo d’olio d’oliva e cospargetelo di semola rimacinata di grano duro.
Lasciate riposare l’impasto per un’ora dopo averlo avvolto con la carta pellicola e con un canovaccio.
Trascorso questo tempo prendete una rotellina taglia pizza e ricavate delle strisce d’impasto che andrete ad assottigliare e ad allungare con il palmo delle mani.(questi dovranno essere lunghi quanto la lunghezza della teglia)
Disponete i grissini su di una teglia leggermente unta d’olio d’oliva e fate cuocere in forno preriscaldato a 190-200°C per 10 minuti circa (i primi 5’statico, gli ultimi 5′ ventilato) .
Treccina di “grissini” ricavata con l’impasto avanzato

Ricerche frequenti:

Proudly powered by WordPress