Tag: search keywords

La quarta puntata di Bake Off Italia

La prova creatività di questa settimana è bastata sulla famosa torta caprese. Le proposte dei partecipanti sono varie e fantasiose.
Lucia presenta una versione bianca, Emanuele punta sul cioccolato amaro e lamponi, Madalina invece sulla crema inglese e cioccolato fondente.
Mele immerse nel succo di arance, su una base di cioccolato fondente, accompagnato da caffè e sambuca, è la scelta di Andrea.
Scelta che suscita le critiche del giudice Knam, che trova azzardato l’accostamento tra mele e caffè.

Ganache di cioccolato bianco e lamponi, è infine la proposta di Elisa. Ma le varianti del rinomato dolce di Capri non sono prive di difetti, a partire dalla proposta di Lucia, che sembra troppo rustica per il giudice Clelia d’Onofrio, causa la foglia di basilico, che però piace al giudice Knam. Il dolce fatto da Emanuele, addirittura, non piace neanche a lui stesso.
Madalina invece non tosta le mandorle, e il risultato è troppo pesante per Knam. Riuscita discreta per Andrea, anche se il dolce non sembra avvicinarsi molto a una caprese, ma il sapere è buono.
Ottimo lavoro invece per Elisa, che viene encomiata da Knam, anche se la presentazione ricorda troppo un hamburger, sempre a parere dello spiritoso giudice.

La prova tecnica invece è basata sui bignè. Un ora e mezza di tempo per realizzare cinque tipi di farcitura e glassa diversa per trenta bignè a testa. Le farciture sono veramente tante e complesse: cioccolata, caramello, pistacchi, crema chantilly, solo per citarne alcune. Ma il tempo è poco ed Elisa scoppia in lacrime perché indietro rispetto al resto dei concorrenti.
Accorre in suo soccorso Lucia, che l’aiuta a portare a termine la prova. Il risultato finale è piuttosto disastroso. Solo Lucia e Madalina sono riuscite a fare tutti i trenta bignè. Quelli di Elisa sono cotti bene, ma la crema risulta farinosa. Mentre Andrea perde dei bignè, Emanuele sbaglia le glassature. Tutti perfettamente identici invece, i bignè di Madalina che però non presenta la farcitura alla crema pasticciera.

In definitiva i peggiori sono Elisa e Andrea. La migliore della settimana invece è Madalina, che entra direttamente in semifinale insieme a Lucia ed Elisa, seguiti a ruota da Emanuele. Andrea esce definitivamente dal gioco, dichiarando che la causa della sua sconfitta è dovuta all’insicurezza, e credo che non possiamo dargli torto.

Questa puntata ha messo in luce pregi e difetti dei partecipanti, fornendoci qualche dettaglio in più per fare dei pronostici.
Molto toccante è stato l’aiuto che Lucia ha offerto ad Elisa, cosa molto rara in questo genere di programmi, dove lo spirito competitivo la fa da padrone.
Intanto è stata preannunciata una semifinale a tema natalizio, e in questa atmosfera festosa ci aspettiamo veramente il massimo dai nostri aspiranti pasticcieri. Tra i quattro semifinalisti c’è il primo vincitore di Bake Off Italia, e tutti siamo curiosi di scoprire chi sarà.

Puntata del 13 dicembre 2011 – Menù Santa Lucia

Cinque ricette per un pranzo ispirato alla tradizione di Santa Lucia. Ospite della puntata Filippa Lagerback:

Finocchi gratinati special!!!

Non desiderate non essere ciò che siete…


Ma desiderate essere molto bene ciò che siete…


San Francesco di Sales (1567-1622)


Non pensavo che lo sciame sismico si potesse reiterare così a lungo e con questi disastri..le immagini che appaiono in tv e sulla carta stampata sono eloquenti…


Capannoni dichiarati agibili e di lì a poco crollati come castelli di carta con gli operai che disperatamente erano tornati al lavoro per il bisogno di poter continuare il ciclo produttivo e quindi non perdere il lavoro e falcidiati dalle strutture che li hanno ricoperti…


Case parzialmente agibili e poi  ridotte in polvere mentre sciacalli le perlustravano alla ricerca di qualche “souvenir”…


 Monumenti storici che ormai non esistono più e quindi distrutti per sempre….


E tutti gli sfollati, il cui numero aumenta di giorno in giorno….


E i morti….


Ora mi chiedo: visto che l’Emilia con le sue industrie rappresentava, fino a qualche giorno, fa un importante polo industriale il cui apporto al pil nazionale era dell’1% sul totale, verrà prontamente aiutata dal governo a rimettersi in piedi???


Forse mi esprimo male ma credo che le amiche che mi leggono possano interpretare bene le mie parole e forse condividere quanto ho scritto.


Passiamo alla ricetta ….purtroppo o per fortuna la vita continua.


E’ una ricetta semplice ma con l’aggiunta di sue ingredienti che fanno la differenza e cioè la pancetta affumicata e le mandorle..


Tempo di preparazione: circa 30′
Costo: basso
Difficoltà:*


INGREDIENTI per tre persone


1 grosso finocchio
100 g di pancetta affumicata già pronta in filetti
qualche mandorla tritata grossolanamente
un avanzo di besciamella preparata in modo tradizionale o acquistata già pronta
poco burro, pan grattato e parmigiano 
sale volendo pepe q.b.


Per prima cosa lessare in acqua salata al giusto i finocchi tagliati a fette abbastanza sottili, quindi scolarli per bene…


In una padella antiaderente e senza aggiunta di grassi far soffriggere i cubetti di pancetta affumicata  io li acquisto già pronti e pi sono quelli che uso per la carbonara….

Ora aggiungere i finocchi e farli insaporire per bene….

Aggiungere qualche mandorla tritata in modo grossolano..

Versare il tutto nel tegame che contiene l’avanzo di besciamella ( tenere da parte 2/3 cucchiai) e mescolare ancora per bene in modo che la salsa sia ben amalgamata al tutto….

Imburrare e cospargere di pangrattato 3 piccoli contenitori: due da plum cake in formato mini e uno tondo come si potrà vedere dalle immagini che seguono….


Velare la base con la  besciamella tenuta da parte…

E suddividere equamente il composto tra i tre piccoli contenitori

Cospargere il tutto con pangrattato e qualche fiocchetto di burro….

Volendo anche con un poco di parmigiano grattugiato…

E via in forno preriscaldato, ventilato a 180° per circa 25’…

O perlomeno fino a doratura…

Volendo si può usare una teglia unica ma così come lo propongo io può essere un contorno servito in piccoli contenitori individuali e quindi essere  consumato direttamente senza la necessità di porzionare…e poi si presenta anche bene….almeno a mio parere!


Una buona giornata a tutti!!!



Proudly powered by WordPress