Subscribe via RSS

Crostata vegana

Ecco la mia prima crostata vegana, buonissima!!!

Ingredienti: 300g farina di riso
60g zucchero di canna grezzo bio 70g olio evo
120 ml latte di soia bio
Confettura A piacere

Impastare tutti gli ingredienti, stenderli sullo stampo per crostata, ricoprire di confettura e infornare a 180 gradi per 20-30 min.

Crumble di fragole e menta

Meno di 100 giorni mi separano dal grande giorno, comincia a salirmi l’ansia e l’agitazione, cerco di non pensarci ma ammettimamolo: è davvero difficile!

Tra una giornata frenetica e l’altra è sempre meno il tempo che riesco a dedicare al blog e a me stessa, sono rari i piccoli momenti di relax ma per questo crumble di fragole non potevo proprio rimandare: mi è arrivata in casa una cassetta di fragole appena colte da Baldissero d’Alba, potevo lasciarle andare a male? ovviamente no!  ecco quindi cosa ne è venuto fuori: una ricetta facile, veloce e soprattutto particolare, infatti l’accostamento fragole e menta è decisamente particolare dal sapore estivo, quindi DOVETE assolutamente provarlo!

la menta è quella del mio piccolo erbario nel giardino che abbiamo messo a posto, lo avete visto?? noooo??? allora andate subito sulla mia pagina di Facebook!

Ingredienti per 4 persone:

500 gr di fragole fresche • 10 foglie di menta • 2 cucchiai di zucchero di canna •  1 cucchiamo di estratto di vaniglia • 80 gr di farina • 40 gr di zucchero di canna • 40 gr di burro

Tagliate le fragole a piccoli pezzi e adagiatele nelle cocotte  comprendo bene tutta la superficie, intanto in una ciotola lavorare la farina con il burro e lo zucchero facendo dei “pizzicotti” per creare la tipica sabbiolina del crumble.

spolverare con lo zucchero le fragole, e aggiungete qualche goccia di estratto di vaniglia e le foglioline di menta tagliate sottili con un coltello.

Coprite con il crumble e lasciate cuocere per circa 40 minuti a 200°C.

Servire caldo ( e attenzione alle mani perchè scotta tantissimo)


COOKIES ALL’AVENA

La lettura rende l’uomo completo..

La conversazione lo rende agile di spirito….

E la scrittura lo rende esatto..
Francesco Bacone ( 1561-1626)

Camminare con le stampelle…anzi una non è una cosa facile….
Devo coordinare i movimenti, cercare di non pesare sul piede sinistro infortunato…insomma alla fine  mi fa male anche il braccio destro e credo anche di risentire del trauma della caduta…
  

Ancora non ho capito su cosa e come ho fatto ad inciampare…
Ieri poi mi sono fatta portare in auto ambulanza  ( per fortuna la Croce Verde dispone di mezzi  attrezzati per eventi poco traumatici) al controllo ortopedico perché non potevo guidare…
L’umore??? Abbastanza nero, ma passerà anche questa..mi poteva capitare di peggio!!!

Oggi propongo alle amiche questa due versioni della stessa ricetta…
Infatti la prima preparazione mi era piaciuta ma non soddisfatta del tutto.
L’impasto era un poco fluido e i biscotti si sono allargati molto e sono rimasti umidi… li ho messi in una scatola di latta ma non mi sono fidata per la conservazione e ho posto il tutto in frigo..
La seconda versione è, a mio avviso, migliore come risultato…
Ma state a vedere cosa ho combinato!!! 
In tutte e due le versioni non è previsto l’uso del burro e si possono far fuori gli albumi che spesso non si sa come utilizzare.

INGREDIENTI

Prima versione alle nocciole ed uvetta

55 gr  di uva passa
40 gr di nocciole
100 gr di albumi
80 gr di fiocchi d’avena My Protein
9 gr di lievito per dolci
15 gr di zucchero vanigliato
8o gr di zucchero di canna Demerara
1 cucchiaio succo limone
per guarnire semi girasole o mandorle a scaglie

Seconda versione con mandorle e datteri

50 gr di mandorle senza pellicina
80 gr di albumi
120 gr di fiocchi d’avena My Protein
12 gr di lievito per dolci
15 gr di zucchero vanigliato
80 gr di zucchero di canna Demerara
6 -7 datteri
semi di girasole bio per guarnire

Prima versione con le nocciole.

Setacciare i fiocchi d’avena con il lievito e mescolare con le nocciole frullare in modo da ottenere una povere fine.. 

Montare con le fruste elettriche gli albumi aggiungendo a metà del procedimento lo zucchero di canna alterandolo con lo zucchero vanigliato…

Unire il succo del limone filtrato e montare ancora..
Si deve ottenere una meringa bella soda…

Mescolare agli ingredienti secchi l’uvetta messa precedentemente a mollo in acqua tiepida, strizzata e asciugata con cura..

Con movimenti dall’alto verso il basso incorporare le chiare montate a neve…


Per porzionare i biscotti ho usato un prozionatore per gelato…
Distanziarli per bene….

E, prima di infornarli, cospargerli con scaglie di mandorle o con semi di girasole..
Infornare in forno preriscaldato, ventilato a 170° per circa 5′, fin quando appaiono dorati..


Variante mandorle e datteri

Anche in questa versione setacciare i fiocchi d’avena con il lievito
Aggiungere le mandorle frullate..


Denocciolare i datteri, tagliarli a pezzettini e unirli al mix  appena approntato..


Mescolare per bene…


Montare gli albumi come spiegato precedentemente  e amalgamare il tutto delicatamente con una spatola…


Staccare delle piccole pozioni d’impasto e disporle su due teglie ricoperte da carta da forno….
In luogo delle mandorle o dei semi di zucca ( usati nella prima versione) qui ho usato dei semi di girasole


Infornare in forno preriscaldato, ventilato a 170°/180° per circa 7’/8′
Cotti e raffreddati riporli in scatole di latta.


Raccomando di fare un’infornata per  volta per poter controllare meglio la cottura dei biscotti che in ogni caso è piuttosto breve.

Alla prossima!!