Subscribe via RSS

Piccatina al limone

Semplici e sfiziose  fettine di carne cotte in padella.

Preparazione:
infarinare bene le fettine di vitello e rosolarle in padella con l’olio.
Unire l’aglio, salare e sfumare con il vino.
Rosolare tutti e due i lati e sfumare con poco brodo.
Cuocere per pochi minuti e terminare con il prezzemolo e il succo di limone.
Servire la carne e bagnare le fettine con il sugo rimasto fatto restringere.

 

 

Togliere la carne dalla padella e impiattare.

Fare restringere il sugo rimasto e aggiungerlo al piatto.

Ravioli di ricotta e zafferano con salsa al pomodoro e basilico

Proprio non vorrei essere ripetitiva ma…avrete capito che tanto ormai mi piace cucinare praticamente tutto.
Ecco la pasta all’uovo fatta in casa, sebbene avessi dovuto farla prima, regala dolcissime emozioni.
Come dire..puoi osservare gli ingredienti diventare una sfoglia sottile, elastica, d’un colore giallo brillante sotto i tuoi stessi occhi e il tutto è davvero tanto soddisfacente!
Li ho preparati con la mia mamma stamattina…e ho, praticamente in un attimo, deciso di dedicarmi alla pasta fresca ogni fine settimana.
La ricetta appartiene a mia nonna paterna e rappresenta per me la migliore ricetta di ravioli al mondo, la sua particolarità è appunto nel ripieno, di ricotta, appunto, zafferano, scorza di limone e zucchero.
Sì, ha un ripieno dolce e cremoso che contrasta favolosamente con la salsa al pomodoro, ovviamente sapida e profumata al basilico.
Che dirvi un piatto semplice e completamente home-made che, almeno per me, fa riaffiorare piacevoli ricordi quanto gustosi attimi di bontà genuina..
Ingredienti per 50 ravioli
Per la pasta all’uovo
300 g di farina “00”
3 uova 
1 cucchiaio d’olio d’oliva
acqua all’occorrenza
Per il ripieno
450 g di ricotta di pecora
40 g di zucchero
1 bustina di zafferano
1 pizzico di sale
la buccia grattugiata di un limone non trattato
Amalgamate tutti gli ingredienti su di una spianatoia ben pulita. Disponete la farina a fontana e quindi al centro le uova e l’olio. Con i polpastrelli mescolate i liquidi raccogliendo di volta in volta sempre più farina.
Lavorate sino a che l’impasto sarà ben liscio e compatto.
Fate riposare l’impasto per 15 minuti.
Preparate nel frattempo il ripieno; in una terrina amalgamate tutti gli ingredienti e mettete da parte.
Tirate la pasta con l’apposita macchina sino ad ottenere una sfoglia partendo dapprima dallo spessore più alto sino ad ottenere una sfoglia molto sottile (per intenderci nella mia macchina lo spessore è 5).
Avrete ottenuto a questo punto un rettangolo di sfoglia lungo e sottile.
Disponete al centro una nocciolina d’impasto e ricoprite il ripieno con il lembo superiore della sfoglia.
Unite dolcemente con l’aiuto delle dita il punto d’incontro delle due sfoglie e con l’aiuto delle mani sagomate la forma del raviolo pigiando dolcemente per far uscire l’aria.
Coppate quindi con un taglia pasta dentellato i vostri ravioli.
Cuoceteli in abbondante acqua salata in ebollizione con un filo d’olio d’oliva, sino a che non verranno a galla.
La cottura è velocissima, un minuto, minuto e mezzo.
Per quanto riguarda il condimento la ricetta immagino la conosciate tutti, una  classica salsa pomodoro e basilico.
Che dire, provate, e fatemi sapere ! ;))

Turbanti di Sogliola

Far mangiare il pesce ai bambini fa sempre bene, ed è una cosa importante come ci ricorda Benedetta Parodi, che ci suggerisce questi Turbanti di Sogliola, degli involtini con filetto di pesce molto invitanti agli occhi dei bimbi.

Puntata I Menu di Benedetta: 30 Marzo 2012 (Menu Piccolini)
Tempo preparazione e cottura: 20 min ca.

Ingredienti Turbanti di Sogliola per 4 persone:

  • 2 patate lesse 
  • 15 olive taggiasche 
  • prezzemolo qb 
  • pangrattato qb
  • olio
  • 3-4 filetti di sogliola
  • sale

Procedimento ricetta Turbanti di Sogliola di Benedetta Parodi

  1. Sbucciare le patate lesse.
  2. Tritare le olive col prezzemolo e unire tutto alle patate schiacciando bene.
  3. Spolverizzare la base di una pirofila con pangrattato e un filo d’olio.
  4. Farcire i filetti di sogliola con il ripieno, formando degli involtini.
  5. Disporre questi turbanti in piedi sulla pirofila.
  6. Completare con altro pangrattato sale e olio.
  7. Cuocere 10-15 minuti a 180 gradi