Subscribe via RSS

Verdure con Crumble di Pane e Feta ricetta Benedetta Parodi per Molto Bene su Real Time

Il contorno che ci propone oggi la nostra amica Benedetta Parodi nel corso della sua nuova trasmissione di cucina in onda su Real Time dal titolo Molto Bene, è ideale per accompagnare piatti a base di carne, un contorno che può benissimo essere utilizzato anche come antipasto, con le verdure grigliate accompagnate da un crumble di pane ed insaporite dalla presenza del formaggio greco feta.

Foto tratte dalla video ricetta della trasmissione Molto Bene su Real Time

Ma ecco la lista degli ingredienti e il procedimento utilizzato dalla nostra Benedetta per cucinare questo buonissimo piatto dal titolo “Verdure con Crumble di Pane e Feta” nella sua rubrica quotidiana di cucina dal titolo Molto Bene in onda su Real Time.

Tempo preparazione e cottura: 15 min ca.

Ingredienti Verdure con Crumble di Pane e Feta per 4 persone
  • 1 melanzana
  • 1-2 zucchine
  • 100 g di feta
  • 1-2 fette di pane
  • Olio
  • 1 spicchio di aglio
  • Timo qb

Procedimento per cucinare la ricetta Verdure con Crumble di Pane e Feta di Benedetta Parodi

Tagliate le zucchine per il lungo e la melanzana a fette rotonde. Tritate il pane nel mixer e poi tostatelo in padella con un po’ di olio e aglio.

Cuocete le verdure sulla griglia unta con un filo di olio. Quando le verdure saranno quasi pronte, conditele sbriciolandoci sopra il pane e la feta.  Completate con un po’ di timo.

Non ci resta che augurarvi….buon appetito!

Muffins con lamponi e cioccolato bianco


La primavera è arrivata ed oggi in realtà sembra anche essere già andata via…fa fresco, quasi freddo, e nonostante abbia rispolverato (solo in senso metaforico perché è davvero sporca…) la mia bicicletta per inaugurare la stagione salutistica ancora sento il desiderio di accendere il forno.

E mangiare cose ipercaloriche come il cioccolato. Anche se in realtà ‘sti muffins li ho proprio solo assaggiati, appena appena

Complici due bei libri dedicati al cioccolato presi in biblioteca (ed uno ora anche ordinato su Amazon.it, sfruttando il 35% di sconto) ho dato fondo alla mia riserva di cioccolato ed ho anche sperimentato qualcosa con il cioccolato bianco.
Ecco come nascono questi muffins ai lamponi, abbinamento adorabile tra la dolcezza del cioccolato bianco e la naturale asprezza della frutta rossa.

Ho tratto la ricetta dal libro “L’abc del cioccolato” di Julie Andrieu, facendo qualche modifica dettata dalla mia pigrizia e dalle impressioni del momento.
Ovvero…ho preso dal freezer dei miei meno lamponi di quanti ne richiedeva la ricetta…e non sono tornata sui miei passi per aggiustare la dose. E poi l’impasto mi pareva troppo denso e avevo un barattolino di panna acida aperto da finire, nel frigo.

INGREDIENTI per (?) muffins
270 gr farina
175 gr zucchero
2 uova
80 ml olio
125 gr lamponi (anche surgelati)
80 gr cioccolato bianco
150 ml panna acida
2 cucchiaini di lievito per dolci

Per iniziare mescolare insieme gli elementi secchi, ovvero farina, zucchero e lievito (più un pizzico di sale). A parte sbattere le uova, aggiungere l’olio (essendo un po’ tirata in fatto di olio credo di averne messo un pelo di meno) e la panna acida.
Unire le due tipologie di ingredienti mescolando velocemente e non troppo a lungo…si dice (ma io non ho verificato…forse mi escono sempre troppo compatti!??) che se si lavora troppo l’impasto dei muffins questi non vengano come dovrebbero, risultando troppo stopposi.
In ultimo unire all’impasto i lamponi e il cioccolato tritato.

Io ho utilizzato quelli surgelati ancora non del tutto ammorbiditi, e mescolandoli si sono spezzettati in modo eterogeneo lasciando inoltre delle belle strisce di color rosa acceso!

Preriscaldare il forno a 180° e riempire gli stampi per i muffins (nel mio caso quelli in silicone, di dimensioni medie) per circa i due terzi dell’altezza…io esagero sempre e poi vengono dolcetti dalle forme poco invitanti… 🙂

Cuocere circa 15-20 minuti (dipende dal tipo di forno, da quanto esagerate nel riempire gli stampi…) verificando la cottura con il classico sistema dello stuzzicadente.
Circa la quantità anche qui dipende dagli stampi che avete a disposizione…a me ne sono venuti circa 12 di cui almeno 6 di dimensioni abnormi. Quindi se si rispettano le giusti dosi per ciascuno stampino saranno almeno 15-16.

Ricerche frequenti: