Subscribe via RSS

Caprese al Cioccolato Bianco

Un dolce senza farina, che nella cottura diventa morbido il giusto per essere gustato a fine pasto o a merenda.Il cioccolato bianco lo rende davvero raffinato, assolutamente da provare questa ricetta Torta Caprese al Cioccolato Bianco dei I menu di Benedetta.

Puntata I Menu di Benedetta: 21 Marzo 2012 (Menu Primavera)
Tempo preparazione e cottura: 65 min ca.

Ingredienti Caprese al Cioccolato Bianco per 4 persone:

  • 200 gr di mandorle
  • 200 gr di cioccolato bianco
  • 5 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 150 gr di burro
  • la scorza di 3 limoni
  • l succo di un limone
  • un bicchierino di crema di limoncello
  • 1 bustina di lievito
  • zucchero a velo qb

Procedimento ricetta Caprese al Cioccolato Bianco di Benedetta Parodi

  1. Tritare mandorle e cioccolato bianco al mixer.
  2. A parte unire le uova con zucchero, burro, scorza e succo di limone e crema di limoncello, mescolando bene.
  3. Aggiungere anche le mandorle tritate col cioccolato bianco e il lievito al composto e mescolare nuovamente.
  4. Versare l’impasto in una tortiera con carta forno e infornare a 180 gradi per 50 minuti.
  5. Completare con una spolverata di zucchero a velo.

Torta caprese ..una??? NO due!!!!

Non sempre il tempo la beltà cancella..

O la sfiorano le lacrime e gli affanni…


Mia madre ha sessant’anni e più la guardo e più mi sembra bella…
Edmondo De Amicis (1846-1908)

Qualche tempo fa avevo lanciato qui un appello alle mie amiche blogger per preparare questa torta espressamente richiestami da mia figlia per il suo compleanno..
Avevo ricevuto diversi link delle ricette da loro preparate tutte ottime ma ho fatto riferimento per questa Caprese a quella di Edithpilaff che ringrazio ancora per la cortesia  infatti mi ha inviato una mail con le dosi e il procedimento che ho seguito fedelmente…
Ma …c’è un ma!!!
Il giorno prima del compleanno di mia figlia mi sono alzata prestissimo ed ho preparato la torta imburrando ed infarinando abbondantemente lo stampo ..
Terminato il tempo di cottura consigliato e tirata fuori la torta dal forno ( of course)sono schizzata a Torino dove avevo appuntamento con mio figlio lasciando la torta nello stampo a raffreddare..e sì che si è raffreddata per tutta la giornata…
Al momento di sformarla si era inchiavardata nello stampo per cui si è frantumata in pezzi grossi… che ho ricompattato e messo da parte…
Il mattino dopo…la torta era ancora da fare ed ho seguito una ricetta ( gli ingredienti sono poi gli stessi per tutte e due le torte) vista su Cookaround ….
Comunque ambedue sono state spazzolate sia a casa di mia figlia che a casa della mia consuocera …
Noi non ce l’avremmo fatta a farle fuori tutte e due!!!!
Le procedure sono dissimili ed ho notato che in qualche ricetta vista sul web le mandorle non sono né spellate né tostate quindi alle amiche che si vogliono cimentare nella preparazione di questa torta famosa e golosa non resta che l’imbarazzo della scelta…
Io allego le foto del passo passo ( il post risulta un poco lunghetto…e spero che le amiche abbiano la bontà, se ne hanno il tempo) di visionarlo tutto fino alla fine o..un  due rate!!!

Ora allego il passo passo della ricetta secondo quanto suggerito da Edithpilaff
Tempo di preparazione:circa 40′
Costo: medio-alto
Difficoltà:*

INGREDIENTI
225 gr di mandorle spellate
225 gr di cioccolato fondente
225 gr di burro
225 gr di zucchero
5 uova grandi 

Tritare a mano grossolanamente il cioccolato  fondente…

Frullarlo con l’aiuto del mixer..

Ridurre in polvere non troppo fine le mandorle….

Fondere il burro un instante nel microonde e montarlo con le fruste elettriche con lo zucchero….

Unire un tuorlo..

Aggiungere la mandorle tritate e mescolare per bene con l’aiuto delle fruste elettriche…  

Aiutarsi con una spatola di silicone per raccogliere l’impasto che si deposita sulle pareti della scodella…

Unire i restanti tuorli e montare ancora la massa con le fruste elettriche…


Aggiungere delicatamente le chiare montate ma  non troppo…

Per ultimo unire il cioccolato tritato in precedenza e mescolare con cura..

Ottenuta una massa omogenea ….

Versarla in uno stampo di diametro base 22 cm….

Ed infornare in forno preriscaldato, ventilato con il termostato impostato sui 160° per circa 40’…

In qualche foto sul web ho notato che il dolce , dopo essere stato spolverizzato con lo zucchero a velo, viene servito tagliando la fetta direttamente dallo stampo…


Secondo metodo visto su Cookaround

Le dosi che ho usato sono le stesse della ricetta precedente
Se le mandorle sono con la pellicina vanno poste in acqua ben calda per almeno 8’/10′ quindi spellate, asciugate e tostate in forno caldo ( 170°) fin quando diventano dorate…
Farle raffreddare e frullarle con il mixer..
In un pentolino a fondo spesso o a bagno maria fondere il cioccolato fatto a pezzi con il burro su fuoco bassissimo…




Si deve ottenere un composto liscio e vellutato come appare qui sotto…



Montare con le fruste elettriche il burro morbido e, ottenuta una crema omogenea,  aggiungere i tuorli…



Il cioccolato fuso che nel frattempo si è intiepidito…



Le mandorle frullate in precedenza…



E i bianchi montati a neve fermissima con  un pizzico si sale…



Foderare con pazienza uno stampo  ( diametro base cm. 22)  con un disco di carta da forno e …



Sagomare come appare in foto anche le strisce che rivestono le pareti dell stampo….


Versare l’impasto e cuocere con le stesse  modalità descritte in precedenza…e cioè 160°/170° per circa 40’…



Sformare la torta sarà più semplice rispetto a quella che ho fatto per prima ma la prossima volta userò uno stampo più piccolo per evitare sorprese  durante il trasferimento della torta su un piatto da portata…
Cospargere con abbondante zucchero a velo…


Care amiche ..ce l’avete fatta ad arrivare fino in fondo???
Un bacione a tutte!!!

Puntata del 17 ottobre 2011 – Menù napoletano

Il menu della puntata del 17 ottobre del Menù di Benedetta, il menù napoletano, ospite Enzo De Caro:

  • Moscardini affogati
  • Pizza fritta
  • Torta caprese
  • Uova in purgatorio
  • Spaghetti allo scoglio

Ricerche frequenti: