Subscribe via RSS

Savarin di bagna caôda con peperoni arrostiti

Un’altra piccola delizia che porta la firma di Luca Montersino.
Vi avevo detto che mi sto dedicando al salato no? E quante soddisfazioni…ma quella più grande è quella di poter condividere tutto ciò con voi, in modo che possiate gustare insieme a me, anche se a distanza ;) queste prelibatezze.

Ingredienti e dosi per 25 pezzi

Per la panna cotta alla bagna caôda

200  di panna fresca
30  di acciughe sott’olio
60 g di burro
5 g di gelatina in fogli
20 g di olio extravergine d’oliva

Per la cottura dell’aglio

40 g di aglio
q.b di latte intero fresco

Per i peperoni:

100 g di peperoni rossi
100 g di peperoni gialli
10 g di olio extravergine d’oliva
q.b di cerfoglio o prezzemolo
sale e pepe

Per la finitura:

250 g di pasta frolla salata (ricetta qui)

Preparazione:
Per la panna cotta alla bagna caoda pelate l’aglio e riponetelo in un tegame, copritelo con il latte e fate cuocere a fiamma bassa fino a renderlo tenero e leggermente spappolato.
A fine cottura eliminate il latte eventualmente rimasto e unite all’aglio in poltiglia la panna, le acciughe sott’olio, il burro e l’olio extravergine d’oliva. Portate tutto alla temperatura di 90°C.
Frullate con cura, unite la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda e strizzata, quindi filtrate il tutto con un colino a maglie strette .
Colate negli stampini a forma di savarin, quindi lasciate raffreddare e trasferite in congelatore.
Infilzate i peperoni con una forchetta, passateli sulla fiamma del fornello sino a farli bruciacchiare in modo da eliminare facilmente la buccia.
Mettete i peperoni in un contenitore di plastica e fateli appassire in microonde, quindi tagliateli finemente e condite con sale, pepe, olio d’oliva e cerfoglio o prezzemolo.
Riempite gli stampini a mezza sfera in silicone e riponete in congelatore.
Per la finitura tirate la pasta frolla con il mattarello a uno spessore di 2 mm, coppate dei dischetti di un diametro appena maggiore di quello dei savarin e bucherellateli con una forchetta.
Fate cuocere in forno a 160°C per 10 minuti circa.
Su ogni biscottino di frolla disponete una panna cotta alla bagna caoda e sopra una cupoletta di peperoni.
Una volta assemblato il tutto lasciate riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

Capesante in Crosta

Un antipasto di pesce classico e generalmente molto apprezzato sono le capesante, a cui vengono riconosciute, tra l’altro, anche proprietà afrodisiache. Benedetta questa sera ne propone una versione particolare cucinata in crosta di pasta sfoglia.

Puntata I Menu di Benedetta: 12 novembre 2012 (Menu Afrodisiaco)
Tempo preparazione e cottura: 25 min ca.

Ingredienti Capesante in Crosta per 2 persone:

  • 2 capesante
  • burro chiarificato qb
  • carota, porro e zucchina qb
  • vermut qb
  • sale
  • pasta sfoglia qb
  • panna
  • 1 tuorlo d’uovo
  • sale grosso qb

Procedimento ricetta Capesante in Crosta di Benedetta Parodi

  1. Rosolare le capesante sgusciate in padella con poco burro, dorandole su entrambi i lati.
  2. Sfumare con il vermut.
  3. Ritagliare due dischetti di pasta sfoglia.
  4. Riempire le conchiglie con carota, porro e zucchina grattugiate sulla base della la conchiglia.
  5. Salare le verdure e aggiungere le capesante con il sugo di cottura.
  6. Chiudere le conchiglie con la pasta sfoglia e praticare un paio di taglietti.
  7. Spennellare la crosta con uovo e panna.
  8. Cuocere in forno su un letto di sale grosso a 200 per circa 10 minuti

Macarons

In compagnia di Benedetta Parodi, la cake designer Dalila ha preparato questa sera i Macarons, i graziosi e squisiti pasticcini che troviamo in pasticceria ma che possiamo realizzare anche in casa risparmiando denaro.

Puntata I Menu di Benedetta: 5 novembre 2012 (Menu Finto Ricco)
Tempo preparazione e cottura:  45 min ca. + 9 ore ca.

Ingredienti Macarons:

  • 250 gr di zucchero a velo
  • 275 gr di farina di mandorle
  • 7 albumi
  • 210 gr di zucchero semolato
  • colorante in polvere qb
  • 290 gr di cioccolato fondente
  • 270 gr di panna fresca

Procedimento ricetta Macarons di Benedetta Parodi

  1. Mescolare lo zucchero a velo con la farina di mandorle.
  2. Montere sei albumi a neve con lo zucchero semolato.
  3. Unire il mix di farina di mandorle agli albumi e mescolare bene aggiungendo anche il colorante.
  4. All’ultimo unire anche un albume non montato e mescolare bene facendo attenzione a non smontare gli albumi fino a che la colorazione non sarà omogenea.
  5. Formare dei dischetti di impasto su una placca con carta forno utilizzando una sac-a-poche e lasciare riposare per una mezzora prima di infornarli a 150 gradi per 15 minuti.
  6. Una volta raffreddati, farcirli con una ganache realizzata mescolando il cioccolato alla panna in ebollizione.
  7. Lasciare riposare una notte in frigorifero per farli ammorbidire.