Subscribe via RSS

Genoise alle fragole e mirtilli

La pasta genoise, la nostra pasta margherita, non è molto diversa da un pan di spagna. Anzi diciamo che è la stessa cosa, con l’aggiunta in più; il burro fuso.

Si tratta di un impasto leggero, e molto delicato e decisamente molto saporito.
La chantilly alla vaniglia e i frutti rossi sposano alla perfezione con lei. 
La ricetta è molto veloce, ideale per un dessert di fine pasto goloso e allo stesso tempo fresco grazie alla frutta.
Per 8-10 persone (vi occorrono due stampi da 20 cm di diametro, quelli usa e getta son perfetti)
Per la pasta genoise
4 uova medie
125 g di zucchero semolato
125 g di farina 170w
30 g di burro fuso
sale
Per completare
300 g di fragole
250 ml di panna fresca
250 g di mirtilli
4 cucchiai di zucchero a velo
confettura di lampone
la polpa di una bacca di vaniglia
Imburrate e infarinate gli stampi.
In un recipiente resistente al calore o in un polsonetto mettete uova e zucchero e montate a bagnomaria per 6 minuti.
Le uova dovranno risultare chiarissime e spumose e ricadendo su se stesse dovranno “scrivere” sul composto.
Setacciate la farina con un pizzico di sale e incorporatela alle uova con molta delicatezza ma con movimenti decisi dal basso verso l’alto.
Infine, aggiungete a filo e con molta cautela il burro fuso lasciato intiepidire.
Suddividete l’impasto nelle due tortiere e fate cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti.
La pasta risulterà dorata e tenderà a staccarsi dai bordi.
Lasciate quindi intiepidire per circa 10 minuti nello stampo poi sformatele e lasciatele raffreddare su una gratella.
Tagliate a metà ciascuna torta in modo da ricavare 4 dischi.
Montate panna con vaniglia e zucchero a velo in una ciotola ben fredda.
Affettate le fragole a pezzi.
Sul primo disco (io ho usato un resto di bagna per inumidirlo appena ma l’uso è facoltativo) spalmate un velo di confettura quindi la panna, i pezzetti di fragola lungo il bordo della circonferenza e i mirtilli al centro, ricoprite con l’altro disco di torta e proseguite sino all’ultimo, al di sopra del quale sistemerete a fantasia mirtilli e fragole e spolvererete con abbondante zucchero a velo.

Zuccottino di ribes

Un golosissimo dolce di Pan di Spagna farcito con crema e ricoperto di ribes.

Preparazione:
amalgamare i tuorli con lo zucchero a velo.
Unire il mascarpone e la panna montata precedentemente montata.
Per la bagna mescolare in una ciotola maraschino, rum e acqua.
Ricoprire le pareti di una cocotte con il Pan di Spagna passato nella bagna.
Riempire con la crema e richiudere con un disco di Pan di Spagna bagnato.
Mettere freezer per 2 o 3 ore.
Coprire poi  lo zuccotto con la marmellata e i ribes.
Spolverare con zucchero a velo.

Due torte due per il compleanno di Alessandro

Probabilmente ci sono parole che sono rivolte esattamente alla nostra condizione…

E che, se potessimo veramente udirle e capirle,

Sarebbero per la nostra vita più salutari del mattino o della primavera e forse ci farebbero vedere le cose sotto una luce diversa…
Henry David Thoreau (1817-1862)

L’aforisma è lungo come il post che mi accingo a pubblicare…
Tante foto fatte al volo prima che arrivassero gli invitati per festeggiare l° primo compleanno di Alessandro, il secondo e bellissimo gioiello che arricchisce la nostra famiglia…
Tovaglia un poco spiegazzata, palloncini gonfiati all’ultimo minuto, mentre il papà e il nonno portavano a spasso Giulia e Alessandro, in modo da poter allestire il tutto con un minimo di calma….
Foto fatte al volo con luce ambiente..
Ma non sono venute malissimo, non è vero??

La prima torta, la cui foto appare ad inizio post, è un Pan di Spagna farcito a strati  con crema chantilly e purea di fragole (questo era il desiderio di mia figlia che aveva assaggiato un dolce simile al compleanno di un’amichetta di Giulia…
Questa che appare qui sotto è la Chartreuse le cui modalità di esecuzione ho pubblicato qui e che ora potete vedere liberata dallo stampo a cerniera e debitamente decorata e infiocchettata con la panna..

Devo dire che  la chartreuse mi fa fatto lavorare parecchio ma alla fine anche tanta soddisfazione specialmente quando gli invitati si sono meravigliati  per il fatto che che l’avessi preparata io…

Per la preparazione del Pan di Spagna ho dovuto vincere un attimo di pigrizia ..sono stata tentata di andare ad acquistarlo pronto ma alla fine l’ho preparato secondo la ricetta di una cara amica di cucina che l’ha realizzato in un modo semplicissimo e a dir poco geniale  sveltendo i vari passaggi e riducendo i tempi di preparazione….


Anche la ricetta della crema chantilly è sua ed io l’ho seguita alla lettera abbondando solo con la panna montata…

Qui sotto potete vedere una foto abbastanza suggestiva con i miei occhiali in secondo piano e  la torta illuminata dagli ultimi raggi di sole….

Ultima foto prima di passare alla ricetta… la fetta della chartreuse: un ricco connubio di sapori ….


Tempo di preparazione: circa 20′ 
Costo: basso
Difficoltà*

INGREDIENTI

4 uova grosse
100 gr di zucchero a velo
100 gr di farina 00
1 pizzico di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Per la farcitura 

Per la crema chantilly
2 tuorli
40 gr di zucchero
40 gr di farina 00
250 gr di latte aromatizzato con la vanillina o la buccia di un limone bio

400 gr di fragole
2 cucchiai di zucchero


Per la decorazione

500 gr di panna da montare
2 cucchiai di zucchero a velo
2 bustine di Pannafix

Prepariamo ora il pan di Spagna:
Separare gli albumi dai rossi….
E’ importate che in questi ultimi non ci sia traccia alcuna di tuorlo…altrimenti si corre il rischio che le chiare non montino.. 

Montare le chiare a neve fermissima aggiungendo un cucchiaino di aceto bianco….
Le fruste elettriche sono indispensabili se si vuole fare in fretta…


Tenere da parte i rossi che verranno aggiunti uno alla volta…

Setacciare sulle chiare lo zucchero a velo….

Continuando a montare aggiungere un tuorlo per volta…

E la farina con uno spargifarina….

Versare il composto che deve risultare soffice in uno stampo, diametro 22 cm, ben imburrato ed infarinato..
Ed informare in forno statico preriscaldato alla temperatura di 170° per circa 25’/30’…

Il pan di Spagna, dorato al punto giusto, dovrebbe apparire come nella foto qui sotto…
Far intiepidire e sformare su un piatto da portata…
Se non viene utilizzato subito avvolgerlo in un foglio di pellicola trasparente e porlo in frigo fino al momento dell’uso ( io l’ho farcito il giorno dopo)….


La farcitura 

Prepariamo ora la crema chantilly.
In un pentolino mescolare i tuorli con lo zucchero…


Ottenuta una cremina omogenea aggiungere la farina…



E il latte caldo, filtrato,  aromatizzato o con la buccia di un limone o con la vanillina…



Porre ora su fuoco dolce e far addensare….



Far raffreddare la crema in un bagno maria di acqua freddissima e unire delicatamente la panna montata….
Mescolare con cura…


Frullare le fragole a pezzetti ( circa i 2/3 del totale, le altre serviranno per la decorazione) con due cucchiai di zucchero,,,



Tagliare il Pan di Spagna in tre strati usando un coltello ben affilato ( il mio non era un granchè e si vede)  a lama liscia  e farcire il primo con la chantilly e il secondo con il frullato di fragole..



Coprire con il terzo strato e decorate con la panna montata a cui viene aggiunto lo zucchero a velo la Pannafix…


Delle due torte ne è avanzato un po’ ..ma poca roba!!
Buon inizio di settimana a tutti!!!