Subscribe via RSS

Cupolette alla zucca

Ammetto che avevo altri progetti per la zucca comprata durante la spesa del venerdì.
Non pensavo di fare una tortina o qualcosa che in qualche modo ne ricordasse la forma, e tanto meno la consistenza, ma è anche vero che ogni tanto mi salta il picchio e prendo a cambiare idea tanto velocemente quanto un batter d’occhio.
Una cosa vera è che quando incomincia a far freddo in questa casa incominciano ad andare alla grande le tortine e i prodotti da forno in genere.
Perciò ho pensato di rimanere sul classico, ma soprattutto sul rapido ed efficace. ( e sempre un po’ chic 😉

Ingredienti e dosi per 12 tortini

170 g di farina “00”
30 g di farina di mandorle
115 g di burro
170 g di zucchero grezzo di canna
30 g di zucchero mascobado
2 uova
180 g di polpa di zucca
1 cucchiaino colmo di cannella
1 cucchiaino raso di zenzero
1 punta di cucchiaino di noce moscata
1 cucchiaino raso di lievito in polvere non vanigliato

Tagliate a cubetti 230 g di zucca e fatela cuocere al vapore. (pesatene un po’in più rispetto a quello che vi serve)
Schiacciatela con la forchetta e, quando sarà ben morbida trasferitela in un contenitore e frullatela con un mixer a immersione.
Fate colare l’acqua di vegetazione in eccesso e cercate di mantenere solo la polpa.
Preriscaldate il forno a 180°C.
Setacciate le farine con il lievito e gli aromi e mescolateli insieme.
Montate con le fruste il burro morbido con gli zuccheri sino a che diventa spumoso e soffice.
Incorporate le uova una ad una, sempre montando, quindi unite la polpa di zucca.
Aggiungete a cucchiaiate la farina setacciata con gli aromi e il lievito.
Lavorate il composto sino a che non sarà ben omogeneo.

Versate il composto negli stampini e fate cuocere per 30-35 minuti circa.
Buona merenda a tutti! Baci!

Muffin arlecchino


C’è molta più eloquenza nel tono della voce, nell’espressione degli occhi…

E nell’aspetto di una persona di quanta ce ne sia nella scelta delle parole…
Francois de La Rochefoucauld ( 1613-1680)

In parecchi libri di cucina e nelle riviste, specializzate e non, si legge regolarmente all’inizio di ogni ricetta: accendere il forno a  tot gradi…
Poi si dovrebbero pesare gli ingredienti, setacciare la farina, meglio due volte, fondere il burro , magari rispondere ad una telefonata, andare a vedere cosa combinano i figli allarmate dal loro silenzio ( regolarmente fanno qualcosa che non dovrebbero) oppure si stanno scannando rotolandosi per terra se sono piccoli, ma anche grandi,  e così via….
Io ho raggiunto un compromesso: accendo il forno a metà preparazione e quando questi sta quasi per raggiungere la temperatura impostata mescolo la parte liquida a quella secca….
Questo nel caso dei muffin…
Va ancor meglio quando preparo le crostate: quando ho finito di mettere le strisce decorative le inforno a forno spento impostando il termostato sui 160°  in tutto  20′ ….
Per i biscotti accendo il forno poco prima di aver finito di sistemare gli stessi sulla piastre del forno…
E non è vero che i biscotti ( come spesso si legge) necessitano di  15′ di cottura…
Bisogna controllarli a partire dai 5’/7′ se non si vuole sfornare dei  carboncini!!

Tempo di preparazione: 15′
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI per 12 muffin

250 gr di farina 00
11 gr di lievito vanigliato
6 gr di bicarbonato
1 pizzico di sale
80 gr di smarties
1 uovo
70 gr di zucchero
70 gr di burro
200 ml di yogurt intero o magro  se si è a dieta!!!

Eccoli qua sotto i tentatori…
Attenzione a non mangiarli tutti prima dell’utilizzo!!

Per prima cosa setacciare due volta la farina con il lievito, il bicarbonato e il pizzico di sale..
Trasferire il tutto in una scodella grande..
In un’altra scodella più piccola lavorare con una frustina manuale o con le fruste elettriche l’uovo e lo zucchero…

Unire lo yogurt…

Il burro fuso e appena tiepido…

Versare il tutto nella scodella contenente la farina & co..
Mescolare il tutto velocemente..

Per ultimi aggiungere gli smarties e mescolare per bene per amalgamare il tutto…


Con un cucchiaio porzionare la massa ottenuta nei pirottini posizionati in uno stampo per muffin colmandoli solo per i 2/3 
Infornare in forno preriscaldato, ventilato con il termostato impostato sui 170° per circa 12’/15…

Per durare durano poco.. il mio nipotino se ne mangia quasi 3 per volta e casa di mia figlia dopo 3-4 giorni sono già finiti….

In questo momento vanno a ruba i muffin con gocce di cioccolato che alterno a quelli con la mela…
La  mia nipotina invece mangia i biscottini sempre con le gocce di cioccolato…e anche quello sono quasi finiti…
Insomma volente o nolente ( ma più volente) sono sempre in cucina a spignattare!)
O gli o gli altri spariscono comunque tutti!
Buon inizio di settimana a tutti!!

Trofie ricotta e carciofi ricetta Benedetta Parodi da È pronto

Buonissimo questo primo piatto che ci ha proposto la nostra splendida amica Benedetta Parodi che, in attesa della nuova seconda edizione del suo programma di cucina dal titolo Molto Bene in onda su Real Time, per la sua rubrica culinaria per il Corriere Tv dal titolo È pronto, ha preparato un primo piatto di trofie condite con un pesto originale a base di carciofi spadellati in padella con aggiunta di ricotta.

Foto tratte dalla video ricetta della rubrica E’ pronto su CorriereTv

Ma ecco la lista degli ingredienti e il procedimento utilizzato dalla nostra Benedetta per cucinare questo buonissimo piatto dal titolo “Trofie ricotta e carciofi” nella sua rubrica quotidiana di cucina dal titolo E’ pronto per il CorriereTV

Tempo preparazione e cottura: 20 min ca.

Ingredienti Trofie ricotta e carciofi per 2 persone
  • una manciata di mandorle
  • olio
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 carciofi
  • prezzemolo tritato
  • sale
  • 200 gr di trofie
  • 125 gr di ricotta
  • 15 gr di pecorino grattugiato
  • acqua di cottura

    Procedimento per cucinare la ricetta Trofie ricotta e carciofi di Benedetta Parodi

    Tritate grossolanamente le mandorle e tostatele in padella tenendole da parte. Fate cuocere la pasta in acqua salata. Nel frattempo che la pasta cuoce, pulite i carciofi e tagliateli a fettine molto sottili e metteteli in ammollo in acqua fredda con del succo di limone per non farli scurire.

    Mettete a rosolare in una padella uno spicchio d’aglio con dell’olio. Scolate i carciofi puliti in precedenza e versateli nella padella per farli soffriggere. Aggiungete ai carciofi un po’ di prezzemolo tritato ed aggiungete, al bisogno, dell’acqua di cottura della pasta nel caso il composto dovesse asciugarsi troppo.

    Nel frattempo in una ciotola mescolate la ricotta con il pecorino. Scolate le trofie al dente, tenendo da parte acqua di cottura, e fatele insaporire in padella con i carciofi.

    Unite anche la crema di ricotta e un mestolo di acqua di cottura per mantecare e completate con una macinata di pepe. Impiattate e guarnite con le mandorle, altro prezzemolo tritato e pecorino a piacere.

    Non ci resta che augurarvi….buon appetito!

    Video ricetta Trofie ricotta e carciofi di Benedetta Parodi su E’ pronto per CorriereTv

    Se la ricetta “Trofie ricotta e carciofi” vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.