Subscribe via RSS

Insalata di Lenticchie Araba

Per riciclare delle lenticchie Benedetta Parodi oggi ci propone una ricetta un po esotica: l’insalata di lenticchie araba, con albicocche secche, semi di cumino e spezie varie. Ecco la trascrizione completa.

Puntata I Menu di Benedetta: 29 dicembre 2011 (Menu Buffet di Capodanno)
Tempo preparazione e cottura:  15 min. ca.

Ingredienti Insalata di Lenticchie Araba per 4 persone:

  • 1 cipolla 
  • olio
  • albicocche secche qb
  • semi di cumino e zenzero qb
  • lenticchie cotte qb
  • sale
  • peperoncino qb
  • menta qb 
  • gherigli di noci qb

Procedimento ricetta Insalata di Lenticchie Araba di Benedetta Parodi

  1. Affettare la cipolla e rosolarla con un po d’olio.
  2. Tagliare le albicocche secche a fettine e aggiungerle alla cipolla.
  3. Aggiungere anche cumino e zenzero.
  4. Unire le lenticchie per farle insaporire e concludere con una spruzzata di peperoncino.
  5. Tritare menta e noci.
  6. Servire l’insalata guarnita con noci, menta e olio crudo.

Crema di lenticchie di Leonessa con fave fresche

prima o poi..sarebbero passate di qui. Ammetto che faccio fatica ad utilizzare tutti i prodotti inviatimi da Ale…ricordate “il pacco di Ale”, vero? quello scrigno favoloso di prodotti gastronomici italiani? ecco le lenticchie di Leonessa facevano parte di quelle meraviglie e oggi, anzi ieri ( perché non so come ma mi sono ricordata di metterle in ammollo) ho incominciato a studiare la ricetta.
Non amo caricare tanto i legumi, credo che abbiamo già una forte connotazione di loro. Ho optato, quindi, per una semplice base, che mira ad esaltarne il sapore, di aglio e carota, e un’aggiunta di passata di pomodoro…(si si..ho usato quelli del Piennolo) e ora chi mi ci stacca più?
Ho usato il bimby per farla così fine, aiuto migliore certamente non c’è.
Per il resto..ho inventato la ricetta e devo dire che non è male, anche perché, secondo me, la fava fresca gli da un tocco magico..
Io non lo avevo in casa, ma ho pensato anche di aggiungere del prosciutto crudo (non troppo salato), magari reso croccante, per introdurre nella ricetta una nuova consistenza e un pizzico di salino.

200 g di lenticchie di Leonessa (messe in ammollo in acqua almeno 12 ore prima)
1 spicchio d’aglio
2 piccole carote
olio extravergine d’oliva
100 g di passata di pomodoro
1 lt di acqua
sale e pepe q.b.
 fave fresche (da introdurre crude, quindi molto piccole,tenere e dolci)

Utilizzando il bimby, ho tritato l’aglio e la carota a vel. 8 per 8 secondi.
Ho unito 20 g di olio d’oliva e ho fatto insaporire 3 min.100°, Vel,1.
Introducete nel boccale le lenticchie, l’acqua, la passata di pomodoro e il sale fate lavorare dapprima velocemente, a Vel, 10 per 30 secondi.
Quindi settate 25 min, 90°, Vel, 7.
Abbiamo bisogno di una velocità così alta in quanto le lenticchie necessitano di una lavorazione più violenta per riuscire ad ottenere una crema fine. 
Controllate il sapore e se necessario correggete di sale .
Servite con delle fave fresche, crostini croccanti e del prosciutto crudo.

Lenticchie curry-ose all’uvetta

Noi donne usciamo una sera per trovare l’uomo della vita, un uomo passa la vita ad uscire per trovare la donna di una sera.

Geppi Cucciari (1973)

“Si aveva un bell’essere a maggio, stava piovendo come in pieno autunno….
Pioveva così così da quattro o cinque giorni e i tetti delle case , i cornicioni delle finestre, gli ombrelli dei passanti avevano tutti dei riflessi simili all’acqua della Senna”….


Inizia, in tal modo, “Il simpaticissimo Mr. Pick” di Simenon, tratto dal secondo volume delle inchieste del commissario Maigret un grosso tomo di oltre 1330 pagine dal peso immane….in senso fisico intendo…

Quindi nulla di nuovo o quasi in  campo metereologico…


Il mio pensiero va a quei poveretti che da un momento all’altro si sono ritrovati senza un tetto sulla testa con la città distrutta, con le vie della loro cittadina invase dalle macerie..


C’è chi è morto sepolto dalla propria casa ridotte in briciole, chi  di paura, chi non riuscirà a reggere la disperazione di avere perso tutto in un battibaleno….


E chi si risveglia senza più una figlia dilaniata dallo scoppio di una bomba posta vicino alla sua scuola senza sapere, almeno il perché di un gesto così folle e disumano….


E ho deciso di non lamentarmi più di nulla…


In fin dei conti ho un tetto sulla testa, una casa confortevole, almeno per i miei parametri, due figli che adoro e che mi amano e soprattutto mi stimano e una nipotina che è la stella che brilla più di tutte…..sono in buona salute, almeno per il momento…


Quindi dopo queste riflessioni passo alla ricetta che propongo oggi e che suggerisco alle amiche che passano di qui di preparare almeno una volta….


Si prepara in fretta, è economica, è un ottimo contorno, almeno per i miei gusti e, dulcis in fundo, si può gustare sia calda che tiepida o addirittura fredda…


A voi decidere!!


Tempo di preparazione: circa 20′ più il tempo per l’ammollo delle lenticchie circa 10/12 ore
Costo: basso
Difficoltà:*


INGREDIENTI


150 gr di lenticchie secche Melandri
3 foglie di alloro
60 gr di uva passa
1 cipolla
1 mela
1 spicchio d’aglio
3 cucchiai di olio extravergine
1 cucchiaino di curry
1 cucchiaino di peperoncino in polvere
1l succo di un limone


 La sera prima mettere a mollo le lenticchie con un poco di sale….


Al momento della cottura sciacquarle, porle in una pentola con acqua e due, tre foglie di alloro….


Mettere a mollo l’uvetta in poca acqua tiepida..


 Cuocere dolcemente le lenticchie  e con pentola coperta  per circa 20′ eliminando la schiuma che dovesse formarsi con una schiumarola….


Tempo di cottura circa 20’…


Regolare di sale…



Nel frattempo in una padella antiaderente  porre 3 cucchiai di olio extravergine, uno spicchio d’aglio schiacciato e con la sua camicia, la cipolla tritata finemente, la mela tagliata a dadolini e l’uva passa, precedentemente messa a mollo, strizzata delicatamente e tamponata con carta da cucina…..





Cuocere anche qui a fuoco dolce, rimestando di tanto in tanto fin quando la cipolla è appassita e i dadini di mela sono diventati teneri…..


Unire ora il curry e il peperoncino in polvere o quello secco tagliato a pezzetti…..

Mescolare con cura e far insaporire per qualche minuto….


A questo punto unire le lenticchie ormai cotte  e scolate dal liquido di cottura, il succo di un limone, mescolare per bene e far insaporire per circa 10’….

Non ci vuole molto vero???



Le lenticchie non vanno cotte molto ( io non le cuocio in pentola a pressione..dopo alcuni disastri)  e si devono presentare intere , come appare  qui sotto, e non sfaldate…


Assaggiare ed eventualmente regolare di sale e ….

Portare in tavola….



Come ho suggerito prima costituiscono un ottimo contorno di gran sapore e carattere e sono buone sia calde, che a temperatura ambiente o addirittura fredde ..


Un buon inizio di settimana a tutte!!!