Subscribe via RSS

Muffin con farina di castagne

Chi non pensa ritiene che nessuno pensi…

Chi pensa lo sa…
Gabriel Laub ( 1928-1998)

Italia: paese di poeti, santi e navigatori….
Mi chiedo cosa ne pensino all’estero di noi italiani dopo le continue e troppo numerose vicende che ogni giorni vedono coinvolti  i tesorieri dei vari partiti….
Nord , centro sud..tutti costoro, che ora sono agli onori delle cronache,  hanno attinto a piene mani ai vari tesoretti, o almeno li credevano tali, che rappresentavano le casse dei partiti..
Ma veramente …credevano di farla franca?
E poi: lo stato riuscirà a rientrare dei denari così allegramente spesi e rubati per fini personali come se il cospicuo stipendio non potesse essere sufficiente?
Ed ora passiamo alla ricetta..in questo caso è meglio!!!!

Tempo di preparazione: circa 20′
Costo:basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

200 GR DI FARINA 00
100 GR DI FARINA DI CASTAGNE
1 PIZZICO DI SALE
50 GR DI FRUTTOSIO O 100 DI ZUCCHERO
90 GR DI MIELE DI CASTAGNO LUNA DI MIELE
1 CUCCHIAINI DI LIEVITO PER DOLCI
2 UOVA
120 GR DI BURRO
120 ML. DI LATTE

Per prima cosa setacciano 2 volte le farine, il lievito e  il pizzico di sale….

In  una scodella mescolare con le fruste elettriche le uova, il miele e il fruttosio..

Unire il burro fuso al microonde e appena tiepido…

Ottenuto un mix ben amalgamato versarlo nella scodella contenete le farine & CO….

Mescolare ora con una frusta manuale quel tanto che serve per amalgamare il tutto….
Versare la massa suddividendola equamente nei pirottini posti in uno stampo per muffin  e riempiendoli per non più dei 2/3…

Infornare in forno preriscaldato, ventilato con il termostato impostato sui 180° per circa 12’/15’…

L’impasto è sufficiente per circa 16 muffin , in questa foto si vede utilizzato anche uno stampo  di silicone….

Far raffreddare perfettamente e, se non si consumano in breve tempo o se se ne si vuole avere una scorta per i tempi di magra,  si possono anche surgelare con successo…


Questi  ormai sono un ricordo..infatti li ho preparati  per mia figlia…anche la mia piccina li ha assaggiati e le sono piaciuti…
Ma cos’è che non piace a Giulia??
Ieri sera ha anche assaggiato una peperonata che ho preparato  cuocendo insieme i peperoni la cipolla e l’olio, in modo da non farli soffriggere troppo..in seguito ho aggiunto anche della polpa di pomodoro,certa  che anche la mia nipotina,  vedendoli in tavola, avrebbe puntato il suo ditino implacabile in direzione del piatto che conteneva la peperonata..

Burger buns

Vi siete mai chiesti come si preparano i panini degli hamburger? Scopriamolo insieme attraverso questa mitica ricetta.

Preparazione:
mescolare la farina con il lievito granulare, l’uovo, lo zucchero e il burro.
Unire un po’ d’acqua e cominciare ad impastare.
Salare e impastare per una decina di minuti.
Trasferire il tutto in un contenitore unto d’olio e lasciar lievitare per 2 ore.
Ricavare delle pagnottine e lasciare nuovamente a lievitare per un’oretta.
Ricoprire una teglia con carta da forno e adagiarvi i panini bagnandoli con l’uovo, l’acqua e i semi di sesamo.
Infornare a 180° per una decina di minuti possibilmente ventilato.

La mia prima torta decorata

Ho deciso finalmente di buttarmi anch’io a capofitto nel mondo della decorazione….. Il risultato di questo primo esperimento magari non è esattamente da professionista ma col tempo chissà…. magari migliorerò!

La base di questa torta è un semplice pan di spagna profumato al limone fatto con:

  • 3 uova 
  • 75gr di farina
  • 75gr di zucchero
  • la scorza grattuggiata di mezzo limone
  • una fialetta di aroma al limone

Ho montato bene le uova con lo zucchero finchè il composto non è diventato bianco e spumoso, ho aggiunto la farina, la scorza e la fialetta di limone; ho infornato a 180°C per 35 minuti e ho lasciato raffreddare.

La copertura e le decorazioni invece sono state realizzate con glassa al burro fatta con:

  • 250gr di burro
  • 500gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di latte
  • 1 fialetta di aroma al limone

Ho lasciato ammorbidire il burro e l’ho lavorato con lo sbattitore fino a formare una spuma morbida; ho aggiunto gradatamente lo zucchero e quando il composto ha cominciato a fare le bricioline, il latte e l’aroma. Ho diviso il composto in tre parti e colorato con i coloranti in gel.

Il risultato finale è questo. Forse è un po’ piena ma con la sac a poche in mano è difficile fermarsi. Come dicevo all’inzio è solo una prova….c’è tempo per migliorare!!

 Buon appetito e alla prossima!!!!