Subscribe via RSS

Risotto coi bruscandoli

Da me in Veneto oggi è stata una giornata veramente calda, estiva più che primaverile, da manichette corte, anche se devo dire l’aria è ancora fresca. Cmq grazie anche alle belle giornate che ci sono state questa settimana mi sono ritagliata un pò di tempo per andare a bruscandoli.
Il bruscandolo e’ il nome dialettale del germoglio dell’humulus lupulus (luppolo), pianta il cui fiore viene utilizzato per aromatizzare la birra e che vive spontanea nelle zone umide golenali del Po. Nella stagione primaverile alla comparsa dei primi tepori le nostre nonne lo raccoglievano per ravvivare ed arricchire le tavole dopo i rigidi inverni per preparare frittate,risotti e torte salate.
Ecco la ricetta per il risotto:

Ingredienti per 4 persone
400 gr di riso vialone nano
300 gr circa di bruscandoli
100 gr. di burro
1 litro di brodo vegetale
1 cucchiaio di olio di oliva
1 scalogno
1 spicchio d’aglio
sale
parmigiano grattugiato

Preparazione

Per questo risotto, devi preparare un soffritto con olio, metà del burro, aglio (intero, da togliere prima di aggiungere il riso) e cipolla finemente tritata; quando quest’ultima è imbiondita, aggiungi i bruscandoli, cioè i germogli del luppolo selvatico, dopo averli sminuzzati con un coltello.
Quando questi saranno leggermente appassiti togli l’aglio e versa il riso per la tostatura facendo attenzione a non bruciare la verdura. Procedi quindi, aggiungendo il brodo un po’ alla volta come per qualsiasi altro risotto. Regola di sale e pepe.
Al termine della cottura, incorpora una noce di burro due cucchiai di parmigiano grattuggiato e servi il risotto.
In questo modo puoi realizzare risotti anche con altre erbe che si raccolgono dalle nostre parti: oltre ai bruscandoli (che sono appunto i germogli del luppolo selvatico, che si raccolgono in primavera), puoi raccogliere “Sgrisoli”, detti anche “sciopetini” o silene, le “Sparasèle”, cioè gli asparagi selvatici, le “Ortiche”, di cui si utilizzano solo le 6-8 foglie apicali della pianta giovane.

Sogliola In Crosta

A volte urge il bisogno di alleggerirsi un po’: adattissimi a questo scopo sono i filetti di sogliola. Ma perchè non variare un po’? Questa ricettina così unisce il gusto alla leggerezze ed è piaciuta anche a mio fratello che non è esattamente un amante del pesce!

Ecco gli ingredienti per 4 persone:

  • 4 filetti di sogliola
  • 1 uovo 
  • 2 cucchiai di farina
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 2 cucchiai di Parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaino di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • olio, pepe e sale q.b

Iniziamo accendendo il forno a 180°. Prepariamo la nostra crosta mettendo in una ciotola tutti gli ingredienti (anche un pizzico di sale, una spolverata di pepe e l’aglio schiacciato). Amalgamiamo tutto per bene e aggiungiamo l’uovo: dobbiamo ottenere una crema spalmabile.

Mettiamo su una teglia o una pirofila da forno i nostri filetti, saliamoli e aggiungiamo un filo d’olio. A questo punto spalmiamoci sopra un po’ del composto precedentemente preparato.

Inforniamo per circa 10 minuti, dopodichè alziamo al piano superiore del forno a passiamo al grill per 5 minuti (o almeno finchè la crosta non risulterà dorata).

Serviamo caldissimi accompagnati da un bel contorno (io ho optato per delle sfoglie di patate al forno). Buon appetito e alla prossima!!!


… FARFALLE FATTE IN CASA CON PORCINI E SALSICCIA …


INGREDIENTI
FARFALLE FATTE IN CASA
FUNGHI PORCINI q.b.
1/2 CIPOLLA
2 CUCCHIAI DI CONCENTRATO di pomodoro
2 SALSICCE FRESCHE
3 CUCCHIAI DI OLIO DI OLIVA
UN CIUFFO DI PREZZEMOLO
SALE q.b.

questo e un post programmato ..
Quando si inizia per gli ospedali non si finisce più 🙁
perchè oggi mia figlia toglie i punti all’intervento che ha fatto , almeno il miglioramento inizia a vedersi ..
mentre invece ora ce mio marito in ospedale per un intervento shsssss ve lo dico sotto voce , perchè lui e mia figlia si sono messi d’accordo che uno entrava per togliere i punti e l’altro se li mette … si finirà eeee ….
ora ne ho due da accudire mi chiameranno la badante lia …. scherzi a parte in bocca al lupo a tutte e due per la guarigione alla mia adorata cucciola e al mio amato maritino VI VOGLIO BENE…
domenica a pranzo ho fatto la pasta in casa per fare questa ricetta  e mi sono avanzati due bei vassoio l ho lasciata essiccare due giorni e gli ho fatto questo profumatissimo piatto che andiamo a preparare ..
iniziamo:
preparate la pasta fatta in  casa  qui  ovviamente e buonissima anche la pasta fresca senza lasciarla essiccare come ho fatto io che mi era avanzata due vassoi ^__^
in una padella antiaderente mettere l’olio e la cipolla tritata fatela appassire , spellate la salsiccia e sbriciolatela aggiungetela nella padella e lasciate rosolare per 5 minuti con il coperchio ..

ho aggiunto i funghi porcini a pezzi grossi ho mescolato , sempre a coperchio chiuso ho lasciato cuocere per qualche minuto , ho aggiunto il concentrato di pomodoro 1/2 tazzina di acqua calda ho aggiustato di sale ho mescolato e fatto cuocere a fuoco dolce per 10 minuti circa  , nel frattempo lessare le farfalle in acqua salata scolarle al dente e tuffarle nella padella , saltare la pasta per qualche minuto e cospargere con il prezzemolo tritato e servite in tavola….


… UN PIATTO PROFUMATISSIMO E BUONISSIMO..
… PROVARE PER GUSTARE …
… LIA …