Subscribe via RSS

Un contorno saporito ovvero Le favette in umido

Troppa gente spende soldi che non ha guadagnato…

Per comprare cose che non vuole…

Per impressionare gente che non gli piace…
Will Smith ( 1968)

Lo so…
Bisogna usare frutta e verdure di stagione, ma per quello che riguarda le verdure si può fare un’eccezione, ovvero usare quelle surgelate sempre ottime e, nella maggior parte dei casi, pronte all’uso…
Non oso proporre di nuovo una ricetta che preveda l’uso del forno,  infatti il caldo non accenna a diminuire,  ma bisogna pur mangiare e francamente la caprese o le insalatone dopo un un po’ cominciano a stufare…almeno nel mio caso anche se ottime…
Il contorno che propongo oggi richiede poco tempo di esecuzione, eccezion fatta per quello dedicato a togliere le bucce alle fave …ma anche quello può risultare meno scocciante se magari si guarda per qualche minuto la televisione o si parla con il cordless, incastonato tra orecchio e spalla, a qualche amica..
State a vedere!!
Tempo di preparazione: circa 20′ più quello per sbucciare le fave
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI  per 4 persone o anche solo 3 se si ha un bell’appetito

400 gr di fave surgelate, peso netto senza la buccia g 250
1 cipolla
1 carota
200 gr di salsiccia
1 pomodoro maturo e senza pelle gr 100
4 cucchiai di olio extravergine 1/2 bicchiere di vino bianco
sale e pepe nero Tec-Al
qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato
Qualche fetta di baguette

Sbollentare le fave ancora surgelate in poca acquabollente e salata e farle cuocere per qualche minuto, farle raffreddare un poco in modo da poterle maneggiare quindi sbucciale…
Ovviamente si può eseguire questa operazione anche in anticipo..

In una padella antiaderente porre l’olio e far stufare la cipolla e la carota tritate e, quando sono rosolare un poco, aggiungere la salsiccia spellata e sminuzzata….

Far rosolare un momento quindi aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco a temperatura ambiente…

Quando quest’ultimo è quasi del tutto evaporato unire la dadolata di pomodoro fresco spellato e privato dei semi…volendo si possono usare i pelati…
Mescolare con cura e far insaporire qualche minuto..

Ora, e siamo quasi alla fine , unire le fave…..

Di nuovo mescolare e portare a fine cottura regolando di sale e pepe….

Traferire ora in un piatto da portata on in fondine individuali …

Porre ora un goccio d’olio in un tegame e farvi insaporire e tostare le fette di baguette o altro pane bianco tagliato allo spessore ci circa 1 e 1/2….

Contornare con quest’ultime   la nostre fave cosparse con parmigiano grattugiato….

Contorno o secondo piatto??
Decidete voi!!!
La ricetta è tratta con qualche modifica da : “500 piatti con le verdure”

mini cheesecake al cioccolato fondente

Qualche tempo fa cercavo disperatamente delle mini tortiere da 8/10 cm di diametro, mica per nulla!! già pensavo a fare delle micro cheesecake! devo dire la verità…io sono una fan delle cose piccole,tutto ciò che è mini mi fa impazzire!! Poi magari ne mangio 3 tre..ma 3 mini!! Comunque  mentre preparavo i baci di dama per san Valentino e impastavo la frolla  nella mia mente appariva quella ricotta che era abbandona nel frigo da un pò…non sapevo bene cosa farci, o meglio era da un pò che volevo fare ste benedette mini cheesecake, ma non volevo esagerare…però mi sono detta quale giorno poteva essere più adatto di San Valentino per fare qualcosa si piccolino la mangiare in coppia?

INGREDIENTI per 2 minicheesecake
Per la base
7/8 biscotti grancereale ai frutti rossi
30 gr di burro
Per la cheesecake
250 gr di ricotta
50 gr di cioccolato fondente
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di nutella
1 cucchiaino di cacao amaro

Preparate la tortiera come indicato sul post della  New York Cheesecake.
Mettere il cioccolato a sciogliere a bagnomaria
Per prima cosa sminuzzare i biscotti con il minipimmer (o come me con un barattolo pesante) e unite con il burro sciolto in un pentolino, mescolate bene  formate una base schiacciando bene e pareggiandola.
In una scodella con una forchetta lavorate la ricotta ammorbidendola, unendo lo zucchero e il cacao.
Una volta sciolto il cioccolato aggiungetelo alla ricotta lavorata mezzo cucchiaio alla volta, così  da amalgamarlo per il meglio. Infine mettete anche il cucchiaio di nutella e  girate bene.
A questo punto dividete in due la crema e infornate (con lo statico) a 160°C per 45 minuti ea 130°C ancora per 30 poi lasciate raffreddare in forno.

A questo punto lasciate riposare almeno qualche ora e mangiare a temperatura ambiente.

Putroppo si spancia, però… non vi so dire quanto sia buona!! noi ce la siamo mangiati con le MINI forchettine a lume di candela…

Inoltre volevo ricordarvi il GiveAway Primaverile! Vi aspetto!!

Venitemi a trovare a Cioccola-tò! Spero che sabato 3 ci sia qualcuna di voi!  Se cliccate sull’immagine potrete vedere l’evento a noi dedicato e scoprire qualcosa in più di sulle ” Foodbloggers Protagoniste” !

Dolce magiaro alle ciliegie

E’ proibito fare le cose per te stesso, avere paura della vita e dei suoi compromessi, non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro…


E’ proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire, dimenticare i suoi occhi e le sue risate solo perché le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente…


Pablo Neruda (1904-1973)

19 e 20 maggio… un mese è ormai trascorso…
Due tragedie avvenute a breve distanza l’una dall’altra e che ci hanno toccato profondamente e che difficilmente potremo dimenticare…

Giusto oggi la mia adorata nipotina compie 10 mesi…quanti sogni quante speranze riponiamo noi tutti in lei…
E’ un continuo fiorire di progressi suoi ed emozioni nostre…


Ma cosa possono provare i genitori della bella sedicenne morta a Brindisi senza un perché…a caso… 
Speranze infrante,nessun futuro  poiché anche la loro vita si è spenta in quel momento…
Un dolore assoluto e disumano senza fine..


Il dolore però ha molto, troppi volti…


Pensiamo anche ai nostri fratelli emiliani che stanno cercando di riprendere in mano la loro vita, con forza e coraggio…
E  ricordiamoci  anche di quelli che non ci sono più,  morti per poter continuare a lavorare, nonostante il pericolo e vane rassicurazioni…


Pensiamo agli anziani che hanno perso casa e ricordi e si ritrovano con una manciata di polvere e detriti in mano….  



Tempo di preparazione: circa 30′ più il tempo per denocciolare le ciliegie
Costo: basso
Difficoltà:*


INGREDIENTI
350 gr di ciliegie , peso netto
170 gr di zucchero
160 gr di burro
3 uova grandi
160 gr di farina 00
12 gr di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 cucchiaino colmo di miscela di fiori e spezie
Zucchero a velo per guarnire q.b.


Denocciolare le ciliegie… se si possiede l’attrezzo adatto il tempo si riduce notevolmente e cospargerle con 2 cucchiai di zucchero tolti dal totale…

Ecco qui sotto la foto del barattolo contenente l’ingrediente “segreto” della ricetta e acquistato in un negozio bio e costa veramente caro…

Ho fotografato anche il retro nel caso il prodotto non fosse reperibile e quindi si vogliano aggiungere alla farina almeno alcuni  dei componenti…

E qui sotto come si presenta la miscela di spezie di cui è composto…
Ne occorre un cucchiaino ben colmo…

Setacciare la farina con il lievito, il pizzico di sale e le spezie miste  menzionate prima…

Con le fruste elettriche montare a spuma il burro morbido con lo zucchero rimasto e unire un uovo intero per volta…

Unire poco per volta la farina ….

E continuare fino ad ottenere una massa omogenea…

Versare il tutto in una teglia quadrata di 20 cm di lato ben imburrata ed infarinata e sbattere la stessa sul piano di lavoro affinché il tutto si assesti per bene…

Ora disporre sulla sua superficie le ciliegie, ormai macerate con lo zucchero, come appare in foto….

Infornare in forno preriscaldato, ventilato alla temperatura di 180° per circa 45’….

Quando questo sarà freddo sformarlo su un grande piatto da portata: le ciliegie finite sul fondo ora appariranno in superficie…

Non rimane quindi che tagliarlo in quadrotti , cospargerli con zucchero a velo e..farli fuori!!!