Subscribe via RSS

Gallette allo zenzero al profumo di clementine

Girando per blog (uno più bello dell’altro, complimenti a tutte voi!) non si vede altro, biscotti, biscotti, biscotti! Ma che meraviglia! E come si può farne a meno?? In fondo, quale periodo dell’anno migliore?? Ora, non per essere sempre tecnica ma..da una certa soddisfazione lavorare la frolla con questo freddo, diciamo che rimane magicamente e irresistibilmente liscia e perfetta nelle forme..è proprio vero che c’è una stagione per ogni cosa..lo so, lo so..ho trovato il coraggio di sfogliare i croissant in pieno Luglio, ma, che ci volete fare bisogna pur sempre tenere in considerazione la testardaggine cronica!
Queste gallette (e i biscotti del prossimo post) sono dedicati al mio team di lavoro ( e ho anche l’impressione che se li mangeranno alla grande perché ieri li hanno ricevuti in dono), e alle nostre vittorie!
Baci baci e tanti cari Auguri a tutte/i voi!
La ricetta è del blog “Fior di frolla” ed è davvero davvero speciale. La trovate qui.
Ho solamente modificato l’ingrediente mandarino, non essendo questo il periodo, ed ho scelto le clementine che hanno, allo stesso modo, un ottimo profumo che sposa benissimo con lo zenzero. E inoltre ho utilizzato la farina tipo 00 perchè so essere quella ideale per i biscotti.
Vi riporto la ricetta: (ho raddoppiato le dosi e ho ottenuto 60 biscotti)

200 g di farina db 00
100 g di burro freddo di frigo
80 g di zucchero a velo setacciato
2 tuorli
la scorza grattugiata di 2 clementine non trattate
2 cm di zenzero fresco grattugiato
1 pizzico di sale

Con la planetaria, (utilizzate il gancio a k) e a bassa velocità, lavorate lo zucchero a velo insieme al burro a pezzetti.
Unite i tuorli, uno alla volta, quando si saranno incorporati aggiungete la farina setacciata, la scorza grattugiata delle clementine e lo zenzero ed un pizzico di sale. Impastate fino a quando gli ingredienti saranno amalgamati ed otterrete una pasta lavorabile. Prelevatela dalla ciotola, formate la classica forma a palla e avvolgetela nella pellicola alimentare. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 2 ore. (io l’ho lasciata riposare una notte)
Trascorso questo tempo scaldate il forno a 180° e stendete la pasta su di una spianatoia infarinata portando la sfoglia ad uno spessore di circa 4 mm. Servendovi dell’apposito stampo a timbro ritagliate tante sagome dalla pasta frolla fino ad esaurimento di tutta la pasta. Disponete le sagome su di una teglia rivestita di carta da forno distanziandole di circa 2-3 cm in modo da non farle attaccare e trasferitele in frigo per circa 10 minuti. Cuocete una teglia alla volta dapprima a 200°C per i primi 6 minuti poi proseguite la cottura per altri  10 minuti a 180°C o fino a quando vedrete una leggera doratura superficiale (controllateli anche sotto, non dovranno scurire).

Menu Degli Avanzi

Dopo giorni passati a cucinare e preparare le varie portate di cenone e pranzo di Natale, questa sera poca fatica e idee utili per riutilizzare gli avanzi.

Benedetta ci propone alcuni piatti prearati riutilizzando ciò che resta delle portate classiche del Natale.

il Menù di Benedetta del 25 dicembre 2012

(clicca sui link per vedere le ricette)

Antipasto: TORTINO DI COTECHINO E LENTICCHIE
Primo: INVOLTINI DI VERZA CASA ELISA
Secondo: MILLEFOGLIE DI FINOCCHI E SARDINE
Dolce: FRUTTA STECCA (SPIEDINI DI FRUTTA SECCA)

Vellutata di zucca

…e per rimanere in tema “cremoso”…una vellutata di zucca squisita fatta…col Bimby!
Beccatevi sta delizia!

400 g circa di zucca tagliata a tocchetti
1 porro
40 g di burro ammorbidito
1 patata piccola
15 g di farina 
380 g di acqua
20 g di Parmigiano Reggiano
1 cucchiaio di dado bimby (o sale)
2 cucchiai di panna da cucina

Mettete nel boccale il porro, tritate: un colpo a vel. turbo, aggiungete metà dose di olio d’oliva, rosolate: 3 min. 100° vel. 1.
Ora con le lame in movimento aggiungete la zucca e la patata tagliate a tocchetti, lavorate: 1 min. vel. 6. Aggiungete il dado bimby (o il sale) l’acqua e la farina, cuocere: 25 min. 100° vel. 4.
A questo punto aggiungete la panna, il Parmigiano e la rimanente dose d’olio d’oliva, amalgamate: 30 sec. vel. 2.
Impiattate e servite calda calda accompagnata con crostini di pane dorati…

Ricerche frequenti: