Subscribe via RSS

Zaleti

Gli “Zaleti” sono piccoli biscotti di farina gialla, in genere di consistenza piuttosto dura, di antica origine, propri della gastronomia veneta.
E’ noto che il mondo contadino non utilizzava delle ricette vere e proprie, ma si serviva di quello che aveva a disposizione e, pertanto, ogni impasto di “Zaleti” possedeva un tocco diverso; e così si aggiungevano uvetta, pinoli, etc.
Di questo biscotto si dice:
“ I se magna pena cavai dal forno e no i gà bisogno de coloranti: i se ciama “Zaleti” parchè i xe zali come ‘na balota de ovo.”

Ecco la mia ricetta:
-2uova
-120 g farina di mais fioretto
-150g farina 00
-90g zucchero
-150g uvetta sultanina
-buccia grattuggiata di 1 limone
-1 bustina di lievito per dolci
-sale qb
-grappa qb

Unite le due farine lo succhero e mescolate il tutto, quindi inserite le uova e sbattate per bene, aggiungete la buccia del limone, il sale e la grappa, mescolate. Ammorbidite l’uvetta con dell’acqua calda, strizzatela e unitela al composto, per ultimo il lievito avendo cura di mescolare per bene.
Prendete della carta forno e adagiatevi sopra con l’aiuto di due cucchiai  delle piccole porzioni di composto dando una forma tondeggiante (il composto deve risultare compatto ma umido, non si lavora con le mani).
In forno a 180° per 10-15 minuti, tolti dal forno devono risultare morbidi.

Biscotti giganti

Dei biscottoni semplici da preparare e ripieni di marmellata alle fragole.

Preparazione:
in un mixer frullare la vanillina, il burro, lo zucchero e la farina.
Unire al composto le uova e frullare nuovamente fino ad ottenere un panetto.
Tirare l’impasto con l’aiuto di un mattarello e ricavare i biscotti.
Infornare  a 190° per 10/15 minuti in forno ventilato.
Una volta raffreddati un po’ riempirli con la marmellata.

 

Biscotti al tè verde | Biscuits with green tea

Prima di tutto: giovedì 11 Ottobre sarò a Torino insieme a Un Tocco di Zenzero e  Ricette di Cultura nella Gelateria Pepino di Piazza Carignano, dove saremo impegnate per una rivisitazione del loro gelato più famoso: il Pinguino. Non so ancora cosa farò, lo ammetto: domani dedicherò la giornata allo studio di una ricetta e alle prove, mi sono già munita di tutto per restare chiusa in casa a spadellare allegramente, sotto l'attento sguardo dei miei mici 🙂
Quindi seguitemi su Instagram, Twitter ( o Facebook) in questi giorni per avere qualche anticipazione di questa ricetta segreta, così segreta che non la so nemmeno io… Qui trovate la notizia
Vi aggiornerò sui prossimi appuntamenti, tra cui il Salone del Gusto: preparatemi, io mi sono già munita di cellulare di scorta, per essere sempre online!

Torniamo al cibo: lo ammetto: sono nel mio periodo PASTAFROLLA… e si vede! Non faccio che impastare e sfornare…tra l'altro ieri mi è arrivata la kitchen aid!! Ho già in mente una ricetta super per innaugurarla! Color Cornflower, cioè fiordaliso, mica per nulla ho chiamato il mio blog organico "The Cornflower Kitchen", ve lo sarete mica perso!?? mettete un follow anche li, dove cucino solo frutta e verdura dell'orto, posto poco li…ma è il mio piccolo luogo felice!!

Per questi piccoli biscotti ho usato il pestello e ho polverizzato del tè verde cinese che mi è stato portato dalla cina, quel tocco leggerissimo, leggermente astringente mi piace tantissimo, anche se è leggero e delicato. Non ho usato le formine, ma il mio metodo preferito, io che non sono una maga con il mattarello, ho fatto dei tubolari di frolla che poi ho tagliato con un coltello: biscotti fatti!!

Thursday I'll be in Turin in the Ice cream shop where was born the ice cream on a stick, then after became famous in all the world. Me and other foodbloggers and chefs 'll try to make a dessert with Pinguino, for eat it in every season, noy only in summer or spring, will be very funny and interesting, tomorrow I'll dedicate all the day for this recipe, that is a really challenge for me!

Today i wanna show you a very easy recipe for tea biscuits, with green tea inside, perfect per every moment of the day, especially with a cup of good hot tea! enjoy!

Continua a leggere…»