Subscribe via RSS

… OSSIBUCHI DI VITELLO CON PISELLI E GREMOLADA …

INGREDIENTI
4 OSSIBUCHI DI VITELLO
500 g di PISELLI 
40 g di BURRO
20 g di OLIO EVO
1 CAROTA 
1 CIPOLLA
1/2 COSTA di SEDANO
1 BICCHIERE di VINO BIANCO
1 CUCCHIAIO di CONCENTRATO
DI POMODORO
 2 TAZZE DI BRODO DI CARNE
FARINA q.b.
SALE  e PEPE q.b.
per la gremolada
1 CIUFFO di PREZZEMOLO 
1 AGLIO
BUCCIA di mezzo LIMONE

Faccio spesso gli ossibuchi con i piselli , ma mi sono resa conto che non li avevo mai postati ^__^
e anche vero che gli ossibuchi vengono fatti alla milanese cioè serviti con il risotto giallo (milanese) oppure con del buon purè di patate , oppure con i piselli come li ho fatti io , questa e una ricetta che mi ha insegnato la mia dolce sorellina che vive a Milano , aggiungendo la gremolada gli conferisce un sapore davvero gradevole e fresco ..
la gremolada non e altro che un trito di buccia di limone solo la parte gialla , del prezzemolo fresco e un piccolo spicchio d’aglio , che aggiunti a fine cottura rende il piatto davvero da un sapore unico.. 
iniziamo:
in una padella facciamo sciogliere il burro con l’olio , prendiamo gli ossibuchi e incideteli su tutti i suol lati della carene per evitare che in cottura si arricci , infarinateli e rosolateli nella padella con burro e olio , rosolateli da entrambi i lati ..

nel frattempo tritate finemente la cipolla , carota e sedano , aggiungete il trito agli ossibuchi e fate cuocere a fuoco normale , sfumate con il vino , aggiustare di sale mescolando ..
sciogliere il concentrato di pomodoro nella tazza di brodo , che bagnerete via via la carne con il brodo , sempre a fuoco basso e a coperchio chiuso lasciate cuocere per 1:30 circa mescolando spesso…

20 minuto prima della cottura unire i piselli (io surgelati) e aggiungere un goccio di brodo aggiustare di sale e pepe , nel frattempo ricavare la buccia del limone solo la parte gialla e tritatela insieme al prezzemolo e l’aglio finemente , cospargere la gremolada sugli ossibuchi con piselli mescolate per insaporire qualche minuto togliere dal fuoco e lasciate riposare qualche minuto prima di portare in tavola..
con questa ricetta vi auguro di trascorrere un buon fine settimana ..

… PROVARE PER GUSTARE …
… LIA …

Risotto con asparagi e capesante ricetta Benedetta Parodi per Molto Bene su Real Time

Un risotto davvero di gran classe quello che ci ha proposto la nostra amica Benedetta Parodi in questa nuova puntata di Martedì 27 Maggio 2014 della sua trasmissione di cucina dal titolo Molto Bene in onda su Real Time per la ricetta da più di 30 minuti. Benedetta ci ha infatti proposto l’originale e gustosa ricetta di un risotto che vede la presenza, come ingredienti principali, degli asparagi e delle capesante, un abbinamento mare e terra davvero molto ben riuscito in un risotto tutto da gustare.

Foto tratte dalla video ricetta della trasmissione Molto Bene su Real Time

Ma ecco la lista degli ingredienti e il procedimento utilizzato dalla nostra Benedetta per cucinare questo buonissimo piatto dal titolo “Risotto con asparagi e capesante” nella sua rubrica quotidiana di cucina dal titolo Molto Bene in onda su Real Time.

Tempo preparazione e cottura: 50 min

Ingredienti Risotto con asparagi e capesante per 4 persone
  • 2 cipolle
  • Olio
  • 300 g di riso carnaroli
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 2 mazzi di asparagi
  • Sale
  • Burro qb
  • 1 l di brodo di pollo
  • 4 cappesante
  • 1 scalogno
  • Pepe
  • 2 uova
  • 300 g di panko
  • Burro chiarificato qb
  • Squacquerone e parmigiano qb

Procedimento per cucinare la ricetta Risotto con asparagi e capesante di Benedetta Parodi

Rosolate la cipolla in una pentole con l’olio. Unite il riso e fatelo tostare. Sfumate con il vino e aggiungete il brodo un po’ alla volta, portando il riso a cottura.

Cuocete gli asparagi in acqua salata. Una volta pronti, scolateli e trasferiteli in una ciotola con acqua e ghiaccio. Tagliate le punte degli asparagi e tenetele da parte.

Intanto, ripassate in padella i gambi degli asparagi con il burro, aggiungete un po’ di brodo, quindi frullateli fino ad ottenere una salsa.

Dividete le noci delle cappesante dai coralli e rosolate questi ultimi in padella con il burro e lo scalogno.

Regolate di sale e pepe, sfumate con il vino e poi frullate. Filtrate entrambe le salse ottenute, in due ciotole diverse, con l’aiuto di un colino.

Impanate alcune punte di asparago nell’uovo e poi nel panko, quindi friggetele in un pentolino con il burro chiarificato.

Saltate invece in padella con il burro le punte di asparago rimaste. In un’altra padella, soffriggete anche le noci delle capesante con il burro chiarificato e salate.

Mantecate quindi ora il risotto con la crema di asparagi, lo squacquerone e il parmigiano. Servite con le noci delle capesante, le punte di asparago e la crema di coralli.

Non ci resta che augurarvi….buon appetito!

Sformatini di carciofi in salsa di zucca

L’inferno e la punizione eterna sono la cosa più assurda e il pensiero più sgradevole…

Che siano mia entrati nella testa di un uomo mortale…
George Berkeley(1685-1753)

A volte mi chiedo cosa frulli nella testa dei politici.
A volte mi chiedo il perché di certe strane alleanze.
A volte mi chiedo come mai un certo personaggio fatto uscire dalla porta rientri alla grande dal portone.
Una cosa è certa: le tasse sono sempre presenti e incidono sul nostro menage e sempre di nuove ne vengono inaugurate con   sigle diverse ..tutte molto fantasiose…
Nulla è cambiato: siamo in regola con i conti dello Stato ma la disoccupazione è alle stelle e il numero dei giovani senza un futuro decente aumenta sempre di più…
La legge elettorale quando verrà finalmente modificata e applicata ?
E da questo premio di maggioranza chi ne trarrà vantaggio?

Ragazze torniamo  a ciabattare in cucina almeno non ci angustiamo troppo :::
La ricetta che propongo oggi è tratta dalla Cucina Italiana di qualche tempo fa…
Le modalità di esecuzione sono molto personali e alla portata di tutte noi e soprattutto semplificate in alcuni passaggi….
Lascio agli chef le raffinatezze che sono loro congeniali…

Tempo di preparazione: circa 40′
Costo: medio
Difficoltà:

INGREDIENTI per 4 persone
4 carciofi con le spine
1 ciuffetto di prezzemolo
1 pizzico di timo secco
3-4 cucchiai di olio extravergine
1-2  spicchi d’aglio
2-3 cucchiai di parmigiano 
1 uovo e un tuorlo
1/ 2 bicchiere di acqua
1/2 bicchiere di vino bianco 
50 gr di panna
sale e pepe Cannamela
Pan grattato q.b.
qualche cubetto di formaggio tipo fontina o fontal

Per la salsa di zucca
300 gr di zucca peso netto
50 gr di panna
1 scalogno
20 gr  di burro
20 gr di zenzero fresco peso lordo
1/2 bicchiere di brodo vegetale  (anche di dado)

Mondare i carciofi, eliminando con cura le foglie esterne più dure, pareggiare il fondo degli stessi, tagliarli in quarti , eliminare la barbetta interna ( qualora ve ne fosse) e tagliarli a fettine immergendole man mano in acqua acidulata con succo di limone affinché non anneriscano….

In un tegame porre l’olio extravergine, il timo secco, l’aglio intero ( va poi eliminato a fine cottura) l’acqua e il vino bianco …..

Unire i carciofi e cuocerli, mescolando di tanto in tanto per circa 20’…
Regolare di sale e pepe in grani Cannamela macinato al momento….

Trasferire il tutto in in mixer e frullarli fino ad ottenere una crema omogenea…

Unire  la panna  ….

Il parmigiano grattugiato….

L’uovo intero e il tuorlo…..

Imburrare degli stampi da creme caramel  e cospargerli con pangrattato…
Suddividere equamente il composto…

Porre al centro di ogni stampino due o tre pezzetti di formaggio tipo fontina o altro formaggio a pasta semidura, cospargere con altro pan grattato….

Sistemare gli stampini in un tegame che vada in forno,  contenente acqua calda in quantità tale che non arrivi a metà degli stessi e cuocerli a bagno maria  a 180° per circa 20’/25’…

Per la salsa alla zucca:
Pelare la zucca, eliminare semi e filamenti, tagliarla a cubetti e cuocerla a vapore ( per accelerare i tempi ) per circa 3′ a partire dal sibilo….
In un tegame antiaderente porre una noce di burro, lo scalogno tritato finemente e la zucca cotta….

Ecco qui sotto lo zenzero fresco… ne occorrono circa 20 peso netto….

Porre lo zenzero tagliato a pezzetti nello spremiaglio e ricavarne il succo….
Mescolare con cura, ricoprire il tutto con  il brodo vegetale caldo  e cuocere per circa 7’/8’…
Eventualmente regolare di sale…

Passato questo tempo trasferire il tutto nel mixer e aggiungere la panna….
Azionare il robot fino ad ottenere una crema omogenea…

Al momento di servire velare il piatto con un paio di cucchiai di crema di zucca scaldata sul momento e porre su di essa uno sformatino anch’esso ben caldo….

Tagliato a metà ci regalerà la sorpresa di un cuore filante …
Buona giornata a tutti!!!