Subscribe via RSS

Prugne in pareo con sorpresa

Credo nel rumore….

Di chi sa tacere…
Luciano Ligabue (1960)

E’ destino che debba arrabbiarmi e litigare in ogni ospedale che ho avuto la ventura di frequentare durante la mia vita…
Litigare per me, per mio figlio… per mia madre…
Qualche risultato l’ho ottenuto anche perché se non  esponi le tue ragioni ..non ottieni nulla…
 Non è il caso di rivangare il passato…parlo di quello che mi è successo stamattina…
Non ho litigato con il medico interessato perché sarei dovuta andare al pronto soccorso che era lontano dalla sala gesso dove mi trovavo in quel momento…e francamente avevo paura di stancarmi troppo…
Torno indietro di una settimana.
Vado al pronto soccorso per il mio “benedetto”alluce fratturato.
L’ortopedico mi chiede come mai non ho le stampelle… il giorno prima era il  2 giugno e le farmacie nella quasi  totalità erano chiuse e poi..particolare interessante nessuno mi aveva detto di usarle…
Mi consegna un foglio sul quale era evidenziato con un pennarello rosso il giorno, oggi 10 giugno, in cui mi sarei dovuta presentare in sala gessi per un controllo…e basta!!
Ore 8: già 4 persone davanti a me…
L’impiegata mi chiede se avevo telefonato per la prenotazione…io le mostro il foglio e lei constata che non c’è scritto altro…
Mi da un numerino..il 34 ( potete anche giocare al lotto questi numeri volendo)….
Alla fine chiedo di nuovo e lei mi da la stampata della prenotazione che era stata fatta al pronto soccorso e  non consegnatami a suo tempo…
Io sarei dovuta passare alle 11.40 …dalle 8 che ero arrivata..
Mi sono veramente arrabbiata ma tanto ormai ero lì e ho dovuto aspettare il mio turno…
Prossimo giro il 1° luglio per un’altra radiografia…poi potrò ballare sulle punte…ammesso che ci riesca!!!
L’unica cosa positiva è rappresentata dal fatto che posso gettare alle ortiche le stampelle..

Il temine pareo mi era stato suggerito da un’amica quando ho pubblicato questa ricetta qualche anno fa…mi era piaciuto e quindi ho titolato la ricetta con lo stesso nome. 
Le varianti poi sono solo due….
L’uso di questa strepitosa pancetta venduta in confezioni da 60 gr l’una..comodissima per un bello spuntino  e l’inserimento di una mandorla tostata in ogni prugna….

Tempo di preparazione: circa 10′
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

1 CONFEZIONE DA 60 GR DI PANCETTA AL PEPE NERO TERRE DUCALI
PRUGNE DENOCCIOLATE  MORBIDE Q.B.
MANDORLE SENZA PELLICINA TOSTATE O MENO A SECONDA DEL TEMPO CHE SI HA A DISPOSIZIONE Q.B.

Ecco qui sotto la comoda e bella confezione di pancetta al pepe nero….

Parla da sola e dice : mangiami..mangiami!!!!

Inserire in ogni prugna tagliata a libro una mandorla…

E avvolgerla con una fettina  di pancetta..

Sistemare i fagottini uno accanto all’altro un una pirofila che vada in forno sul fondo della quale  si è posto un foglio di carta da forno…

Ed infornare in forno preriscaldato e  statico a 180° per pochi minuti…
Quel tanto che basta per far fondere la pancetta…

Si può preparare questo antipasto con anticipo e scaldare in microonde all’ultimo momento!!!

Comments are closed.