Subscribe via RSS

Gallinella, gallinella..vieni nella mia padella..ovvero La gallina di mare alla moda di Mammazan

La migliore costituzione per qualsivoglia potere si comprende facilmente a partire dal fine dello stato civile…..




Che non è altro che la pace e la sicurezza della vita….


Baruch Spinoza ( 1632-1677)



Care amiche…prego notare lo sguardo preoccupato che si può rilevare dalla gallinella che appare qui sotto…..
Non cucino spesso il pesce anche se dovrebbe essere presente più  spesso sulla mia tavola….
Non posso certo fare solo anelli di mare fritti ( i preferiti dai miei figli ) o pesce alla griglia….
La preparazione della brace, la sorveglianza delle stessa, il fumo, il calore sono per me dei potenti deterrenti..insomma se i miei hanno voglia di qualcosa cotta in quel modo…..se la preparino loro!!! 
Il costo di questo piatto è modesto grazie anche al fatto che la gallina di mare era in offerta e mi sono convinta ad acquistarla anche perché non era pesce decongelato…..
Spesso mi chiedo che fine faccia quello scongelato…il giorno dopo viene di nuovo messo in vendita???
Tempo di preparazione: circa 30′
Costo: medio
Difficoltà:*
INGREDIENTI

Per due persone

2 galline di mare
1 cipollina 
3-4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 manciata di capperi
qualche oliva denocciolata
6-7 pomodori secchi sott’olio
1/2 bicchiere di vino bianco secco
sale e pepe q.b.

Le dosi di questi tre ultimi ingredienti possono essere aumentate a piacere.
Eviscerare il pesce, lavarlo per bene sotto l’acqua corrente e tamponarlo con cura con carta da cucina…
In un tegame a base antiaderente e di dimensione adeguata, (aggiungo questa raccomandazione perchè io ho dovuto trasferire il soffritto in un altro più grande per posizionare meglio il pesce)….soffriggere a fuoco dolce la cipolla tritata finemente, aggiungere la salsa di pomodoro meglio se un po’ fluida ( la mia lo era perchè fatta in casa), qualche oliva verde tagliata a rondelle, i pomodori secchi sott’olio e una bella manciata di capperi……
Mescolare e far cuocere per circa 15′ unendo un mezzo bicchiere di vino bianco secco e per ultime le galline di mare…..

Girarle delicatamente per farle cuocere da tutti i lati …..non aggiungere sale se non in modo modesto e, se gradito, del pepe macinato al momento……in tutto occorrono altri 15’/20′..

Lo so che a quest’ora la foto, almeno quella, di un dolce o un di un biscotto sarebbero più graditi….ma l’ora di pranzo arriva sempre e comunque e quindi perché non dare un suggerimento per pranzo o per la cena???

A tutte le mie care amiche auguro un ottima giornata!!

Comments are closed.