Subscribe via RSS

Un’insolita tatin

Già, perchè della Tatin, quella vera, e ci son solo mele e caramello.
Per il resto, libera espressione della creatività (sempre frigo permettendo).
Ottima ricotta di pecora, ultimo e ahimè tristissimo pezzo di Caramelia Valrhona.
Il procedimento iniziale ricorda la tatin in tutto e per tutto.
Imburrate abbondantemente uno stampo da 18 cm di diametro a cerniera e colate sul fondo il caramello che avrete ottenuto facendo andare sul pentolino sino a colorazione 80 g di zucchero semolato con due cucchiai da zuppa di acqua (1/2 cucchiaio di sciroppo di glucosio se poi lo avete).
Disponete sul fondo a contatto con il caramello le mele a fettine, che man mano che tagliate andate a tuffare in una piccola ciotola nella quale avete spremuto del succo di limone.
E poi stop. Per il resto, si tratta di una torta alla ricotta al cioccolato, quasi fondente, cremosa.
Questa la ricetta;
200 g di ricotta di pecora fresca
95 g di zucchero
2 uova
200 g di farina
10 g di lievito per dolci
70 g di burro fuso
150 g di cioccolato fondente tagliato a pezzetti (o il Caramelia se lo avete)

Preparazione
Mettete la ricotta in un recipiente e lavoratela con lo zucchero, quindi unite le uova una alla volta sempre mescolando.
Fate sciogliere a bagno maria il cioccolato insieme al burro. 
Incorporate la farina setacciata con il lievito, amalgamando bene il tutto e infine colate il burro e il cioccolato fusi. 
Quando l’impasto sarà omogeneo, versatelo sopra le mele e il caramello. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.
Quando la torta sarà cotta, sfornatela e lasciatela intiepidire qualche minuto, quindi rimuovete la cerniera dello stampo e rovesciate la torta appoggiandovi su un piatto, rimuovendo il fondo dello stampo con attenzione.
Ottima e ancora più golosa se accompagnata con del gelato alla panna o della calda crema inglese.

Comments are closed.