Subscribe via RSS

.. ROSE DI PASTA CON CREMA DI LARDO RIPIENE DI PROSCIUTTO E FORMAGGIO CON IL BIMBY …

INGREDIENTI
per la pasta
350 g di FARINA MANITOBA
150 g di LATTE
10 g di LIEVITO DI BIRRA
3 TUORLI
1 UOVO
20 g di OLIO DI OLIVA
50 g di PARMIGIANO grattugiato
SALE A e PEPE q.b.
per il ripieno
200 g di CREMA di LARDO COLLONATO
PROSCIUTTO COTTO q.b.
300 g di SCAMORZA affumicata
100 g di MOZZARELLA

Salve amici …
ho preso questa ricetta da lei modificandola leggermente … e adattandola a ciò che il mio frigo mi offrisse ^__^ 
ottime servirle per uno spuntino pomeridiano , o servirle come e dove meglio crediamo …
ce di fatto che sono davvero golose , i miei figli se le sono portate anche a scuola ..
io ho lavorato con il bimby , ma non mi stanco mai di dirlo che tutto ciò che si ottiene con il bimby si può ottenere con il proprio aiutante elettrodomestico oppure usare le mani..
iniziamo:
nel boccale mettere il latte e il lievito di birra e sciogliere per 1 minuto a 37° a velocità 3 … aggiungere il resto per la pasta e impastiamo per 4 minuti a velocità spiga ..
togliamo dal boccale , spolverare leggermente un piano da lavoro e stendiamo la pasta in forma rettangolare sottilissima …


spalmare su tutta la sfoglia la crema di lardo , se non trovate la crema di lardo , (basta frullare del lardo) 
 prendere la mozzarella che avrete messo a sgocciolare almeno per 1 ora , mettere nel boccale la mozzarella a pezzi , la scamorza tagliata a pezzi e il prosciutto tagliato a cubetti , tritare per 5 secondi a velocità 8 togliere dal boccale e tenere da parte ..

adagiare sulla sfoglia spalmata con la crema di lardo le fette di prosciutto cotto in uno strato , coprire con il trito che abbiamo fatto le fette di prosciutto , lasciando liberi i lati di 1 cm , arrotolare dalla parte più lunga formando un cilindro , tagliare delle fette alte 4-5 cm tirando leggermente il sotto per chiudere appena le rose come da foto , appoggiare sulla placca rivestita con carta forno le rose distanziate tra loro e lasciamo lievitare per almeno 1:30 , quando saranno lievitate mettere in forno caldo a 180° per 15-20 minuti regolarsi con il proprio forno..
appena sono pronti togliere dal forno lasciare intiepidire prima di gustare …
si conservano bene anche il giorno dopo …
con questa ricetta vi auguro una buona serata..

 … PROVARE PER GUSTARE …
… LIA …

Uno strudel..particolare ovvero Lo strudel di radicchio

Le critiche sono la tassa…

Che un uomo paga al pubblico per essere famoso…
Jonatan Swift (1667-1745)

Ora non ci sono più scuse…
Possiamo di nuovo accendere il forno visto che la perturbazione a cui vezzosamente è stato dato il nome di Beatrice ( a me sembra che sia arrivata con famiglia a carico per darle manforte) è finalmente arrivata….

Ma niente di nuovo in campo metereologico…
Cambiamenti così repentini delle temperature con conseguente maltempo si sono verificate sempre..
Ricordo  quell’anno  neanche tanto tempo fa,  all’abbassamento di temperatura, una mia conoscente esclamò sconsolata: “Siamo passati dal bikini al cappotto”
Anche se ora al massimo indossiamo un golfino…

Questo strudel, preparato da me la scorsa settimana, è stato gustato in famiglia a temperatura ambiente..il caldo lo permetteva…
Ma ora visto che fa freschetto, se si vuole, lo si può scaldare in forno o in microonde.

Tempo di preparazione:circa 40′ ..forse anche meno.
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI
350 gr di radicchio, peso netto
1 cipolla
4 cucchiai di olio extra vergine

Per la besciamella
250 gr di latte
25 gr di burro
30 gr di farina
1/2 Dado per brodo Ferioli  ( la confezione fa parte della campionatura inviata dall’azienda San Martino)

Per la frittata
6 uova
70 gr di farina 00
1/2 cucchiaino di salvia fresca o secca
Sale e pepe nero Tec-Al
150 gr di pancetta a cubetti dolce
4 cucchiai di parmigiano grattugiato

Lavare , centrifugare il radicchio e tagliarlo a striscioline…

In una capace scodella soffriggere dolcemente una cipolla tagliata  a pezzetti… 

Unire poco per volta il radicchio ( il volume è grande per cui unirlo al soffritto in più riprese)…
Farlo brasare per qualche minuto fin quando si riduce di volume , mescolandolo con un cucchiaio di legno….
Mettere da parte..

Prepariamo ora la frittata che ci servirà per lo strudel….
In una scodella sbattere con la frusta le uova intere…
Unire la farina e amalgamare il tutto aiutandoci con una frustina..

Insaporire con sale, pepe nero e la salvia fresca tritata o secca come nel mio caso….

Imburrare ed infarinare uno stampo rettangolare, dimensioni 20 x 26 cm..
Non usare uno stampo più piccolo altrimenti sarà complicato contenere tutta la farcitura…
Versare ora il composto appena preparato ed infornare in forno preriscaldato a 160° per circa 10’/15’….


Ecco come si presenta dopo la cottura : deve essere morbido ma abbastanza sodo al tatto… 
Far raffreddare qualche minuto…

Porre sullo stampo uno strofinaccio pulito che non odori di ammorbidente e sformare la frittata….
A posteriori mi sono resa conto che sarebbe stato meglio  eseguire la stessa operazione usando un foglio di carta forno in luogo dello strofinaccio…
Porre il tutto su un tagliere grande e spalmare uno strato di besciamella preparata con gli ingredienti elencati..
Una raccomandazione: la besciamella deve essere ben soda altrimenti potrebbe scappare da tutte le parti…
In questo caso sconsiglio di usare quella pronta, pur ottima, perché troppo fluida per la preparazione….

Distribuire sulla besciamella tutto il radicchio che abbiamo preparato in precedenza…

La pancetta a cubetti ( la mia è dolce, ma volendo per dare maggior carattere allo strudel si può usare quella affumicata)..

Ed infine il parmigiano grattugiato e l’eventuale avanzo di besciamella….

Arrotolare lo strudel come appare in foto …

Far combaciare bene le estremità e racchiudere strettamente il rotolo per mezzo della carta da forno..

Porre ora lo strudel in uno stampo che lo contenga di misura ( io ho usato lo stesso in cui ho cotto la frittata) e passarlo ancora in forno a 160 per circa 15/20’….

Far raffreddare per qualche minuto e poi affettate a fette spesse due o tre cm…

Come  la foto evidenzia le fette rimangono in forma e il loro taglio è stato semplice…
Allora cosa vi sembra??
Ci vediamo lunedì..magari con un dolce!!
Buon fine settimana a tutti!!!

Menu Mare Sottozero

Il menu di questa sera preparato da Benedetta Parodi è composto di piatti accomunati da una tipologia di ingrediente: il pesce surgelato.

Una cena dunque più economica ma che, con le ricette giuste, può essere allo stesso tempo raffinata. Ecco tutti i piatti cucinati oggi.

il Menù di Benedetta del 7 Marzo 2012

(clicca sui link per vedere le ricette)

Antipasto: VELLUTATA DI PISELLI
Primo: RISOTTO AGLI SCAMPI
Secondo: ASTICE ALLA CATALANA
Dolce: GELATO ALLA CREMA CON SALSA AI FRUTTI DI BOSCO
Aperitivo Veloce: ZUCCHINE TONDE RIPIENE