Subscribe via RSS

Menù oggi non sporco – Puntata del 22 aprile

Finalmente un menù che possiamo preparare senza utilizzare  tante pentole e padelle. Ecco il menù del 22 aprile di Benedetta Parodi: oggi non sporco. Ospiti di questa puntata Cisco con un piatto molto chic e l’attore Andrea Bosca che preparerà i baci di dama:

 

I carciofini sott’olio alla moda di Mammazan

Oggi servono due qualità…

L’onestà e il coraggio…
Sandro Pertini ( 1896-1990)

Avevo giurato a me stessa di non preparali più considerando il tempo, il costo e l’esiguo risultato…
Infatti al super mercato ho visto i carciofini adatti all’uopo costavano intorno ai € 4..troppo cari!!
Poi li ho visti al mercato …costavano poco meno della metà e quindi li ho acquistati, ma pochi, prevedendo che ci sarebbe voluto un sacco di tempo per prepararli…
Le regole basilari sono poche: la cottura in acqua e aceto, in eguale quantità o anche in aceto e vino,  la sterilizzazione dei barattoli prima della cottura ed infine l’aggiunta graduale dell’olio in modo che non si formino delle bolle all’interno dei contenitori….
L’uso dei “pressini salvaromi” come si vedrà in seguito garantisce la sommersione dei carciofini sotto il livello dell’olio rigorosamente extravergine…
Tempo di preparazione: circa 2 ore in tutto , forse anche un poco meno ( dipende dalla velocità dell’esecuzione)
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI
1.700 kg di carciofini ( peso lordo)
500 gr di acqua
500 gr di aceto di vino bianco
qualche foglia d’alloro
qualche grano di pepe ( io non li avevo e ho usato del pepe grattugiato al momento
Olio extravergine  d’oliva q.b.

Eccoli qui sotto i protagonisti della ricetta: devono essere piccolini, altrimenti vanno tagliati a metà…


Eliminare le foglie dure senza parsimonia …

E questo è lo scarto….

Eliminare le stremità spinose …
Sciacquarli e tamponarli con uno strofinaccio…

Porre una capace pentola sul fuoco contenenente acqua e aceto in uguale quantità con una manciata di sale grosso e farla bollire per qualche minuto…
Immergere quindi i carciofini ( fare almeno due, tre bolliture, nel mio caso) e calcolare 3′ esatti a partire dal bollore…

Con una schiumarola prelevarli dalla pentola e porli a scolare in uno scolapasta…

Quando tutti i carciofini sono cotti ( ripeto per 3′ per ogni cottura) Disporli a testa in giù su un canovaccio pulito per farli scolare e raffreddare…..

Disporli, come appare in foto,  nei barattoli….

Inserire un paio di foglie di alloro….

E del pepe in grani o, come nel mio caso, del pepe macinato al momento….

Ecco i famosi “pressini salvaromi” che consentiranno ai carciofini di rimanere sotto il livello dell’olio una volta che il tappo verrà posto…

Versare olio extravergine  poco per volta controllando il  suo livello…

Non devono rimanere bolle d’aria….


Porre quindi i pressini e chiudere i barattoli, lasciando maturare il contenuto per circa un mese… 

Buon divertimento!!!! 

… GNOCCHI VIOLA CON ZUCCHINE E PESCE .. E FORZA E CORAGGIO …


INGREDIENTI
1 kg di PATATE VIOLA
1 UOVA
1 TUORLO
150 g di SEMOLA RIMACINATA
200 g di FARINA 
SALE 
1 pizzico di NOCE MOSCATO
condimento
3 ZUCCHINE MEDIE
300 g di CODE DI GAMBERI
200 g di COZZE
150 g di VONGOLE SGUSCIATE
30 g di OLIO DI OLIVA
1 CUCCHIAIO di CONCENTRATO DI POMODORO
1 SPICCHIO D’AGLIO
SALE e PEPE q.b.


Ben ritrovati a tutti ….
dopo 10 giorni di relax  in cerca di tanto ma tantissimo sole e splendido mare dal colore blu marino rieccomi su questi schermi di nuovo ai fornelli , mio figlio ieri accompagnandolo a scuola mentre mi salutava e scendeva dalla macchina diceva su FORZA E CORAGGIO ^__^ 
anche lui si era abituato a non aver problemi e pensieri  ma solo gioco con altri bimbie ritornato con i piedi per terra hahahah
questo e un piatto che ho creato due giorni prima della partenza .. 
ero in cerca delle patate viola già da un pò , ma un giorno nella mia spesa quotidiana mi si sono presentate sotto le mani per puro caso , perchè notai nel reparto della verdure queste bruttissime patate le osservai attentamente , perchè sembravano tanti sassi orrendi quinti lessi che si trattavano di patate viola , non ci pensai più di tanto per prenderle anche se il suo costo erano un tantino elevate rispetto alle altre comuni patate , ma come si dice una volta si possono comprare e provare , al di là del colore stupendo stupefacente ma hanno anche un sapore buono e poi sono ideali per fare gli gnocchi per la loro consistenza …
gli gnocchi sono risultati davvero al punto giusto senza essere ne troppo duri e troppo molli .. insomma si scioglievano in bocca …
iniziamo:
lavare le patate e lessarle in abbondante acqua con la buccia appena saranno morbide sbucciatele con lo schiaccia patte sul tavolo da lavoro , intorno mettete la farina e la semola formando la fontana .. aggiungere le  uova il sale e un pizzico di noce moscata….

impastate il tutto fino a ottenere un impasto sodo (se occorre aggiungere altra farina) lasciate riposare 10 minuti l’impasto , formate dei lunghi salamini e formate gli gnocchi facendoli rotolarli nella farina e appoggiarli su vassoi di carta leggermente infarinati  e lasciate riposare per almeno 30 minuti …


nel frattempo preparare il sughetto , in una padella antiaderente mettete l’olio di oliva con lo spicchio d’aglio sbucciato e schiacciato fate ammorbidire l’aglio senza farlo colorire ,  lavare e asciugare le zucchine tagliarle a cubetti non troppo piccole fate saltare qualche minuto nella padella con una spolverata di pepe , unite le code di gamberi e lasciate cuocere 2-3 minuti , unite le cozze e vongole ancora 5 minuti , unite il concentrato di pomodoro con un goccio di acqua calda mescolate e lasciate cuocere per altri 5 minuti , aggiustate di sale ..
lessare gli gnocchi in acqua salata  appena salgono a galla scolateli e tuffateli nella padella facendoli saltare per qualche minuto per fare insaporire e servire in tavola caldi ….



… PROVARE PER GUSTARE …
… LIA …


VI LASCIO CON DUE FOTO DEL MIO VIAGGIO CON MARE CRISTALLINO
E TANTISSIMO SOLE ^__^
CHE PRESTISSIMO ANCHE IN ITALIA VEDREMO
TANTO SOLE …..

QUI DALL’AEREO LA BELLISSIMA VEDUTA DEL DESERTO 

E MAR ROSSO ….
BUONA GIORNATA A TUTTI ….