Subscribe via RSS

Salatini fantasia fast end easy

Non vi è nulla che trovi la via dell’anima come la bellezza…

La quale permea subito l’immaginazione di una soddisfazione e di un compiacimento segreto e dà una rifinitura a ciò che è grande o inusitato…
Joseph Adddison (1672-1719)

La pasta sfoglia è veramente versatile..
La si può usare in mille modi sia in versione dolce che salata….
Questi salatini, a costo bassissimo , si preparano veramente in poco tempo e fanno un figurone…
Ovviamente se non si ha il salame si può usare un pezzetto di prosciutto cotto o una rotellina di wurstel…
Se non si hanno a disposizione le uova di quaglia si può usare una fettina tagliata a metà si un uovo sodo normale ….
Se si vogliono usare altre farciture…chi ve lo impedisce???

Tempo di preparazione: circa 15′
Costo:basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI per 14 fagottini

1 confezione di pasta sfoglia pronta rettangolare
1 scatoletta di Tonno Basso in Sale Nostromo
salame Milano
acciughe sott’olio Nostromo
mozzarelline
uova di quaglia
poco latte per la finitura

Stendere un poco con il matterello la pasta sfoglia ed inciderla con un tagliapasta quadrato di 8 cm di lato….
Avanzerà al fondo una strisciolina che potrà essere utilizzata, tagliata a dimensione e, sovrapposta all’altra con una leggera pressione delle dita….
Si otterranno altri due quadratini…

Porre al centro del quadratino mezzo filetto di acciuga sott’olio sgocciolato  e una mozzarellina ( se troppo grande tagliarla a metà)..

In un latro quadratino porre un cucchiaino di tonno sgocciolato e mezzo uovo di quaglia….

Una fettina di salame Milano piegata in quattro e una mozzarellina….

Formare il cestino come appare in foto e pizzicarlo per bene sulla sommità….

Pennellarli tutti con poco latte ed in infornarli in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 10′/15′ o perlomeno fino a doratura…

Se per caso, dopo la cottura,  la mozzarellina  dovesse fondere e fuoruscire con un coltello rimboccare la parte fusa verso l’interno del quadratino….

Più facili e veloci di così!!!!
Se preparati in anticipo passarli prima di servirli per pochi minuti in forno.
Buona giornata a tutti!!!

La Hot Milk Sponge Cake Ovverola prova di una torta per il compleanno di Giulia

La violenza non è forza ma debolezza…

Nè mai può essere creatrice di forza alcuna, ma soltanto distruggerla…
Benedetto Croce (1866-1952)

Quando è cominciata l’avventura del  mio blog ogni tanto andavo a curiosare da lei: mi avevano colpito la sua precisione, le sue torte così semplici, a volte,  eppur sofisticate, i risultati eccellenti…
Purtroppo da un anno e più il blog non viene più aggiornato ma penso che la sua bravura le abbia indicato altre direzioni più interessanti e produttive…
Pochi fronzoli una grafica rigorosa e scarna, non un pasticcio come il mio blog che per mancanza di tempo e soprattutto di volontà non riesco a tenere ordinato…frutto dell’inesperienza e dell’incapacità di renderlo più snello e quindi più fruibile…

Mi aveva colpita questa torta, la Hot Milk Sponge Cake una ricetta adattatata, come da lei indicato nel post relativo, e tratta dal libro di Tish Boyle e tratta dal libro “The Cake Book”…
In fondo si tratta solo dei soliti ingredienti: uova, farina, zucchero e latte ma lavorati in un modo particolare…
I risultati sono stati eccellenti, infatti come recita il titolo del post, ho fatto una prova per preparare una base per il compleanno della mia nipotina..
Una farcitura fatta all’ultimo momento e poi la torta, come l’avete vista nelle foto di inizio post, è stata sottoposta all’assaggio di mia figlia e dei suoi colleghi…
“E’ meglio del pan  di Spagna” è stato il commento della mia ragazza…e quindi approvata per l’esecuzione della torta per Giulia.
Una metà l’ho congelata ..In ufficio c’era solo tre cavie e la metà della torta era sufficente…
Io l’ho preparata esattamente secondo la ricetta originale ad eccezione dell’estratto di vaniglia che non avevo a disposizione e sostituito dalla vaniglia..

Tempo di preparazione: circa 2′/25′
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI PER UNA TORTA DI 22 CM. DI DIAMETRO

120 gr di latte intero fresco
60 gr di burro
165 gr di farina 00
6 gr di lievito per dolci
165 gr di zucchero
3 uova medie
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale

Stacciare due volte la farina con il lievito, il sale e la vanillina e mettere da parte..
Porre latte e burro in un pentolino e farlo fondere….
Mettere anche quest’ultimo da parte..

Un una capace scodella sbattere le uova intere aggiungendo lo zucchero poco per volta…..
Occorre usare le fruste elettriche per almeno 5′ anche se ne occorrebbero di più con altri elettrodomestici più potenti del mio…

A questo punto conviene accendere il forno: 165° ventilato affinché alla fine della preparazione abbia raggiunto la temperatura giusta..
Scaldare il latte e burro e spegnere il gas quando raggiunge l’ebollizione…
Unire poca per volta la farina setacciata precedentemente e mescolarla con un spatola o con la frustina manuale….

Quando tutta la farina è stata incorporata versare in due riprese il latte e burro bollenti e mescolare per bene…

Versare la massa in una teglia ( 22 cm di diametro) ben imburrata e infarinata ed infornare in forno ventilato che avrà raggiunto nel frattempo i 165 ° per circa 25′…

Far intiepidire la torta e sistemarla su una gratella…

Tagliare a metà e farcirla ( io ho deciso all’ultimo visto che era una prova e avevo poco tempo) con crema pasticcera pronta e marmellata di una fragola home made…

Un poco di zucchero a velo….

E il gioco è fatto!!
Buon inizio di settimana a tutti!!!

Ciceri e tria

Un’invitante primo di pasta condita con crema di ceci e guarnita con della pasta fritta.

Preparazione:
in una pentola con acqua far ammorbidire i ceci unendo l’aglio e il sedano.
Mettere a cuocere la pasta tenendone da parte qualcuna per friggerle.
Frullare i ceci grossolanamente e condire la pasta con la crema ottenuta.
Concludere il piatto con sopra le tagliatelle fritte.